Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violenta mareggiata sulla Riviera del Conero, tra Numana e Marcelli: onde alte e danni

METEO - Violenta mareggiata colpisce la riviera del Conero: piccoli danni tra Numana e Marcelli, ecco quanto accaduto

Immagine repertorio, fonte Pixabay
1 di 3
  • Forti venti sferzano l’Adriatico

    La situazione è mutata in Italia e nel corso della nottata passata ha fatto irruzione del vento da nord-est, a causa del passaggio di una perturbazione diretta principalmente all’Europa centro-orientale. Le conseguenze non si sono fatte attendere e oltre a qualche temporale al nord-est, forti raffiche hanno colpito tutte le regioni del medio-alto Adriatico con danni soprattutto in Romagna e Marche. Alberi abbattuti e mare grosso tra Ravenna e Rimini, difficile la situazione anche nella riviera del Conero, dove il mare in tempesta ha eroso parte della spiaggia e si è mangiato le prime file degli ombrelloni. Situazione non migliore in alcune zone europee, dove nel corso degli ultimi giorni non sono mancati fenomeni piuttosto violenti. Maltempo anche in altre zone europee, come riportato in apposito editoriale.

    Mareggiata nelle Marche, riviera del Conero

    Le conseguenze del passaggio rapido di una debole perturbazione, non si sono fatte attendere. Si contano i danni in queste ore tra Romagna e Marche, danni causati principalmente dal vento. Come riportato da ilrestodelcarlino.it, stamattina, una violenta mareggiata ha colpito la riviera del Conero, soprattutto la zona di Numana. Nel giro di pochissimo tempo, le onde spinte dal forte vento hanno completamente invaso la battigia “mangiando” almeno quattro file di ombrelloni. Diversi sono stati gli stabilimenti balneari che hanno dovuto mettersi a lavoro per far fronte ai danni provocati dal vento e dalle mareggiate, soprattutto tra Numana e Marcelli, zone conosciute e piuttosto frequentate in estate. Onde molto alte, fin oltre 5 metri a largo, hanno provocato alcuni danni ma bagnini e operatori balneari stanno tuttora lavorando per risolvere questi problemi e far riprendere già da domani la normale stagione.

    Temperature in aumento da domani

    L’aria più fresca sta affluendo su tutta la penisola anche se è stato il nord-est e il versante Adriatico il settore maggiormente interessato, con raffiche prossime anche ai 100 km/h in mare aperto. La situazione migliorerà rapidamente e nel corso delle prossime ore i venti tenderanno ad attenuarsi anche se rimarranno sostenuti fino a sera tra Molise e Puglia. Le temperature sono previste in aumento, soprattutto nei valori massimi, quando in settimana raggiungeranno nuovamente punte di 33-34 gradi. Tuttavia il caldo non risulterà particolarmente fastidioso. Allarghiamo adesso lo sguardo a quanto sta accadendo nel mondo e andiamo in Giappone, dove la situazione resta critica, il paese infatti è ancora alle prese con inondazioni e forti venti.

  • Situazione critica in Giappone

    Maltempo molto violento che sta continuando in Giappone, dove al momento piogge alluvionali e esondazioni hanno causato almeno 44 morti. Come riportato da rsi.ch, le precipitazioni hanno costretto le autorità locali ad emettere un ordine di evacuazione dalle proprie case per 250’000 persone nelle prefetture di Kumamoto, Kagoshima e Miyazaki. Numerosi anche i dispersi, tanto che si pensa che il bilancio delle vittime possa salire anche verso i 100. ll livello massimo di allerta è stato attivato nella prefettura di Miyazaki, dove diversi corsi di acqua sono esondati, così come nella città di Kanoya, vicino Kagoshima, con le precipitazioni che hanno raggiunto valori mai visti prima, fino a 110 millimetri all’ora. Situazione che resta tuttora molto critica mentre proseguono le operazioni di salvataggio nel sud-ovest del Paese.

  • Seguiteci sul canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: