Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violenti TEMPORALI colpiranno tutte queste regioni nelle PROSSIME ORE, i dettagli

METEO - GOCCIA FREDDA in transito verso l'ITALIA, violenti TEMPORALI colpiranno ancora la Sardegna nelle PROSSIME ORE, ma il MALTEMPO si estenderà anche sulle altre regioni, ecco quali

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Goccia fredda in transito verso l’Italia

    Abbiamo già parlato negli scorsi giorni di come un’ondata di violento maltempo potesse interessare l’Italia a partire da oggi, a causa del transito di una goccia fredda di origine atlantica che, dopo essere stazionata per un paio di giornate sul Mediterraneo occidentale e rinvigorita dall’inserimento di nuove correnti più fresche e instabili in arrivo dai quadranti settentrionali, sta ora transitando lentamente verso oriente. Ciò porta più di qualche grattacapo alla campana anticiclonica che fino a ieri avvolgeva interamente lo stivale portando clima anche tipico della piena estate, soprattutto al centro-sud.

    Violenti temporali sulla Sardegna

    L’evoluzione al forte maltempo era già evidente nella giornata di ieri quando il Dipartimento di Protezione Civile aveva deciso per alcuni settori della Sardegna di emanare l’allerta rossa. Tuttavia, dopo il passaggio del violento sistema temporalesco delle passate ore che ha interessato soprattutto le zone sudoccidentali dell’isola sarda, l’allerta è stata rivista e declassata ad arancione, con temporali che dunque saranno ancora plausibili in zona, come vedremo successivamente. Nonostante l’instabilità, molte aree della Sardegna hanno raggiunto temperature massime prossime ai +30°C.

    Ora il maltempo si è esteso a tutta la Sardegna e in pochi altri settori italiani

    Le condizioni meteo sono ulteriormente peggiorate rispetto alle prime ore di questo pomeriggio sulla Sardegna, con il maltempo che ora avvolge quasi interamente il territorio nazionale, con i fenomeni intensi che si sono spostati più verso i settori orientali. Qualche acquazzone e/o temporale sta interessando le Alpi marittime e alcune zone dell’Appennino, con fenomeni però solo localmente intensi. Nelle prossime ore, come vedremo nel prossimo paragrafo in un’analisi supportata dalle evoluzioni mostrate dai principali centri di calcolo, il maltempo potrà estendersi ulteriormente.

  • Acquazzoni e possibili temporali anche in parte del Piemonte

    Acquazzoni possibilmente accompagnati anche da attività elettrica potrebbero interessare nelle prossime ore e in serata alcune zone del Piemonte, soprattutto quelle sudoccidentali e relative al cuneese. Fenomeni localizzati e intensi potrebbero interessare anche alcune zone di montagna del Trentino Alto Adige mentre sulla Sardegna continuerà ad imperversare il maltempo, in maniera meno intensa rispetto a quanto visto questo pomeriggio.

  • Sul resto d’Italia rimane asciutto, nuvolosità in aumento sul medio-basso versante tirrenico

    Sul resto del nostro Paese rimarrà tuttavia asciutto e nonostante ciò, la progressione della goccia fredda responsabile del maltempo odierno, sarà fautrice di un aumento corposo della nuvolosità che riguarderà molte zone del settore tirrenico tra cui Lazio, Campania e Sicilia. Tuttavia le temperature rimarranno generalmente elevate e oltre la media del periodo settembrino, con valori che non si discosteranno molto da quelli degli ultimi giorni.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: