Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 12 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violenti TEMPORALI e GRANDINATE stanno per colpire l’ITALIA, la Protezione Civile dirama l’ALLERTA, ecco le città interessate

METEO - Violenti TEMPORALI e GRANDINATE si scateneranno domani sull'ITALIA: la Protezione Civile emana la nuova ALLERTA, ecco la lista completa delle città interessate

Allerta meteo della Protezione Civile.
1 di 3
  • Anticiclone sub-tropicale prevalente sull’Italia

    L’Alta pressione di matrice sub-tropicale ha il controllo di gran parte dell’Italia come da qualche giorno a questa parte: sono state e sono tutt’ora piuttosto evidenti infatti le condizioni meteo di prevalente bel tempo sulla nostra Penisola. Non solo, tali condizioni di stabilità sono peraltro anche accompagnate da temperature piuttosto elevate. Nella fattispecie della giornata di domani giovedì 13 agosto infatti, il Ministero della Salute italiano ha valutato bollino rosso in ben 8 città a causa dell’ondata di calore nella quale è avvolto lo stivale, seppur non mancano e non mancheranno, come vedremo, alcuni disturbi temporaleschi.

    Maltempo sull’estremo nord Italia, danni in Valtellina: purtroppo anche delle vittime

    Nonostante la netta prevalenza di un promontorio anticiclonico di matrice sub-tropicale sull’Italia, non mancano tuttavia alcuni disturbi temporaleschi portati dall’intrusione di correnti più fresche ed umide provenienti da una saccatura atlantica che in questo momento è centrata sulla Penisola iberica e che nelle prossime ore si posizionerà sulla Francia isolandosi a goccia fredda. Purtroppo, tali disturbi temporaleschi si sono rivelati fatali in Valtellina, dove una frana avvenuta a Chiesa Valmalenco ha travolto un automobile uccidendo 3 delle 4 persone a bordo: il 4° si tratterebbe di un bambino di 5 anni comunque in gravi condizioni.

    Domani altra giornata di maltempo

    Un fronte perturbato è già in formazione questa sera e dal Piemonte traslerà verso oriente interessando buona parte della Lombardia. I fenomeni, talvolta anche violenti, colpiranno tali settori per buona parte della nottata, alimentati da correnti più fresche e umide di matrice atlantica provenienti dai quadranti occidentali. Dopo un accenno di miglioramento in un contesto comunque di maltempo per la mattinata di domani giovedì 13 agosto, un nuovo peggioramento colpirà soprattutto l’arco alpino e subalpino con i temporali che a quel punto si serviranno anche dell’energia solare per la propria genesi e rigenerazione. Tempo invece più stabile e asciutto altrove, accompagnato da condizioni climatiche tipicamente estive. PER LE PREVISIONI RELATIVE ALLA TUA CITTA’, CONSULTA IL NOSTRO SITO.

  • Ecco il bollettino della Protezione Civile

    Riassunto brevemente il quadro meteorologico attuale e delle prossime ore, vi riportiamo il bollettino di vigilanza meteorologica emesso oggi dalla Protezione Civile e valido per domani: Precipitazioni: da isolate a sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Triveneto, entroterra ligure ed Emilia-Romagna occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati, specie su Piemonte e restanti settori alpini e prealpini. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: diminuzione al Nord-Ovest, localmente sensibile nei valori massimi, senza variazioni di rilievo altrove; massime generalmente elevate, o localmente molto elevate sulle aree interne del Centro, Puglia settentrionale, settori occidentali della Sardegna e settori orientali di Emilia-Romagna, Basilicata e Sicilia. Venti: nessun fenomeno significativo. Mari: nessun fenomeno significativo. Fonte: Sito del Dipartimento della Protezione Civile – Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • Allerta gialla, ecco dove

    Sulla base di quanto scritto all’interno del bollettino che vi abbiamo riportato, il Dipartimento di Protezione Civile ha valutato queste allerte per domani: Per la giornata di domani, Giovedì 13 agosto 2020: ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Bassa pianura occidentale, Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica, Laghi e Prealpi Varesine, Alta Valtellina, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Appennino pavese. Piemonte: Valli Varaita, Maira e Stura, Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Valli Orco, Lanzo e Sangone, Val Sesia, Cervo e Chiusella, Toce, Pianura Cuneese, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale, Valle Tanaro. Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento. Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Alto Piave. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Piemonte: Valli Susa, Chisone, Pellice e Po, Pianura Torinese e Colline, Pianura settentrionale.
    Interessati dunque dall’allerta i seguenti capoluoghi: Torino, Cuneo, Novara, Vercelli, Biella, Verbano, Milano, Monza, Lecco, Como, Varese, Sondrio, Bergamo, Brescia, Trento, Verona, Vicenza, Belluno.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: