Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 3 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violentissima grandinata si abbatte sulla Bergamasca: chicchi grandi come noci, allagamenti e strade interrotte – VIDEO

Nella giornata di ieri una eccezionale grandinata si è abbattuta sulla Bergamasca, colpendo in particolar modo le cittadina di Alzano Lombardo e Nembro

Maltempo, decine interventi nella Bergamasca, strade chiuse. Fonte foto: ansa.it
1 di 2
  • Violente grandinate nella Bergamasca

    Nella giornata di ieri, in occasione della Festa della Repubblica, una eccezionale grandinata si è abbattuta sulla Bergamasca, interessando in particolar modo le cittadina di Alzano Lombardo e Nembro, ormai note perché già colpite duramente dall’emergenza legata al Covid-19. Secondo quanto riportato da “Ansa.it”, in seguito alla violenta grandinata sono state decine le chiamate ricevute dai Vigili del Fuoco in tutta la Val Seriana per i danni causati dal maltempo che ha iniziato a flagellare l’intera area a partire dal tardo pomeriggio. Numerosi sono stati i disagi riscontrati dagli automobilisti in strada: alcune delle arterie principali – come ad esempio la provinciale 36 Nembro-Selvino, sono state chiuse.

    A Nembro sono caduti 30 centimetri di grandine

    Dunque, nel corso della giornata di ieri la Bergamasca è stata colpita da una grandinata così fitta da sembrare neve che ha imbiancato l’intero paesaggio. Secondo quanto riportato da “Ansa.it”, a Nembro i centimetri di grandine sono stati addirittura 30. La tanta grandine caduta tra Peina e Gandino, invece, ha provocato uno smottamento stradale. Come sottolineato in precedenza, sono state tantissime le chiamate ricevute dai Vigili del Fuoco: questi ultimi, ad esempio, sono intervenuti per alberi pericolanti anche a Piazza Brembana e nella Bassa, a Treviglio e Verdello. Per quanto riguarda Bergamo, invece, sono stati registrati degli allaganti nelle centrali via XX Settembre e via San Bernardino.

    Quando si va a formare la grandine?

    Prima di mostrarvi nella prossima pagina il video della violenta grandinata che si è abbattuta nel corso della giornata di ieri sulla Bergamasca, cerchiamo di spiegare cosa si intende per grandine: con quest’ultima si fa riferimento ad una tipologia di precipitazione atmosferica costituita da “chicchi” di ghiaccio che possono presentare delle dimensioni molto differenti tra di loro. Generalmente la grandine si sviluppa quando vi è un temporale, con le correnti ascendenti che trasportano le gocce d’acqua a quote alte: lì le temperature risultano essere inferiori allo zero e le gocce si trasformano in cristalli di ghiaccio, salvo poi cadere quando raggiungono un determinato peso, dando vita alle cosiddette grandinate come quella che si è abbattuta ieri su Alzano Lombardo e Nembro.

  • Violente grandinate nella Bergamasca: il video

    Nella giornata di ieri, dunque, si è registrata una violenta grandinata nella Bergamasca e – come riportato da “Tgcom24” – sui social arrivano tante segnalazioni da parte di numerosi bergamaschi che raccontano di aver visto chicchi grandi come noci. La grandine ha creato delle vere e proprie barriere nelle vetture che sono rimaste letteralmente bloccate sulle strade, sommerse da uno strato di ghiaccio. Di seguito potrete vedere il video – ripreso dall’account Youtube de “Il Corriere” – che mostra alcune immagini successive alla violenta grandinata.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: