Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violento NUBIFRAGIO colpisce Fasano, Puglia: crolli, ALLAGAMENTI e fiumi di fango causano danni ingenti

METEO - Perturbazione all'assalto dell'Italia: nubifragio lampo causa crolli e danni ingenti in Puglia, Fasano. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco

Maltempo in Italia. Immagine repertorio, fonte Pixabay
1 di 3
  • Maltempo al nord e all’estremo sud

    Tempo stabile e soleggiato su buona parte del centro e del meridione peninsulare (escluso il sud della Puglia e la Calabria ionica) mentre una perturbazione sta portando piogge e temporali anche intensi al nord, soprattutto al nord-ovest. Un fronte lambisce anche le nostre isole maggiori con piogge anche intense, soprattutto sulla Sicilia meridionale. Nel corso delle prossime ore avremo quindi diversi temporali in Italia, anche forti e associati a possibili grandinate ma anche un clima caldo in alcune zone non interessate dai fenomeni. Una situazione da monitorare in alcune zone ma niente a che vedere con quanto sta accadendo in altre zone del mondo come ad esempio in Turchia. Continuano le operazioni di soccorso a distanza di alcuni giorni dalle piogge alluvionali che hanno colpito il nord-est del paese e il bilancio al momento parla di 10 morti e numerosi feriti.

    Violento nubifragio a Fasano

    La situazione meteo al nord tenderà a migliorare nel corso delle prossime ore mentre dell’instabilità insisterà tra la Sardegna e la Sicilia. Nel pomeriggio odierno, forti temporali hanno interessato anche alcune località della Calabria e della Puglia, soprattutto la provincia di Brindisi e di Lecce, con danni e disagi, come accaduto ad esempio a Fasano. Come riportato da brindisireport.it, un nubifragio lampo ha colpito la zona di Fasano nel pomeriggio odierno e in pochi minuti ha creato danni e disagi. Numerose strade sono state allagate, acqua ha invaso anche abitazioni ed ha bloccato automobilisti. Non sono mancati anche de crolli come ad esempio lungo la strada statale 172“, invsa da un fiume di fango. Colpita soprattutto la zona costiera ma anche l’immediato entroterra, tantissime le segnalazioni di allagamenti e molti gli interventi dei vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni. Soccorsi sono stati prestati anche ad automobilisti bloccati dall’acqua. In zona il tempo si materrà parzialmente instabile nelle prossime ore ma i fenomeni dovrebbero risultare più sporadici, a differenza della Sardegna e della Sicilia.

    Italia divisa in due dal meteo

    Anche nelle prossime ore e nei prossimi giorni la nostra penisola risulterà divisa in due dal tempo, con il settore nord-occidentale e la Sardegna che continueranno ad essere interessati da piogge e temporali anche intensi, altrove prevarrà il sole e le temperature aumenteranno ulteriormente. Tra gioved’ e venerdì la goccia fredda che stazionerà per qualche giorno ad ovest della Sardegna, potrebbe evolvere invece verso sud-est e in caso avvenisse questo movimento ci dovremo aspettare piogge anche a carattere di nubifragio sulle nostre isole e marginalmente il basso Tirreno tra venerdì e sabato, ne riparleremo. Nel frattempo estate settembrina su molte regioni e capricci invece sulle due isole e marginalmente al nord-ovest. Spostiamoci ora all’estero dove la situazione maltempo è ancora piuttosto grave in alcune zone della Turchia.  TROMBA D’ARIA COLPISCE GENOVA

  • Piogge alluvionali in Turchia

    Torniamo ora in Turchia, dove come accennato ad inizio editoriale la situazione resta molto difficile. Come riportato daalertageo.org, il bilancio delle vittime delle inondazioni nella provincia turca di Giresun sul Mar Nero è salito a 10 e le squadre di soccorso stanno ancora cercando cinque persone scomparse, ha detto Suleyman Soylu ai giornalisti durante una visita nell’area del disastro. Il bilancio è tragico e molte zone risultano ancora completamente sommerse. Ad oggi, 157 persone sarebbero state salvate, di cui almeno 12 sono rimaste ferite. Ben 17 edifici sarebbero andati distrutti e oltre 300 quelli danneggiati, questo è quanto ha riferito il ​​ministro dell’Ambiente e dell’urbanizzazione Murat Kurum.

  • Seguiteci sul canale YouTube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: