Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 7 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Violento NUBIFRAGIO colpisce Taranto, la conta dei DANNI è immensa: tombini esplosi, allagamenti e diverse strade chiuse. VIDEO

METEO - Un violento NUBIFRAGIO si è abbattuto tra il tardo pomeriggio e la prima serata sulla città di Taranto, dove INGENTI sono stati i DANNI: ALLAGAMENTI e tombini esplosi, chiuse alcune strade a seguito della loro impraticabilità. VIDEO dell'accaduto

Allagamenti, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Saccatura in spostamento verso il settore balcanico, ma ancora maltempo al sud

    L’ondata di maltempo che ha investito l’Italia nei passati giorni è ormai scivolata verso oriente posizionandosi oggi tra la Penisola balcanica quella turca. Ciò ha determinato un netto miglioramento delle condizioni meteo sulle regioni centro-settentrionali, grazie anche ad una nuova spinta posta in atto dall’Alta pressione di matrice afroazzorriana che assicura cieli pressoché sereni o al più poco nuvolosi su tali settori. Tuttavia occorre fare attenzione, poiché l’Anticiclone in questione verrà spesso disturbato proprio dalla presenza delle correnti di maltempo tra i balcani e la Penisola turca, come vedremo nei paragrafi successivi.

    Temporali al meridione

    Nella giornata odierna infatti le condizioni meteo sono apparse e appaiono piuttosto perturbate sulle regioni meridionali. Questo poiché la presenza di una goccia fredda sull’Europa orientale favorisce l’ingresso di correnti più fresche e instabili dai quadranti nordorientali su tali settori, a loro volta causa della formazione di temporali talvolta anche violenti e accompagnati occasionalmente da grandinate, come abbiamo annunciato all’interno di un apposito editoriale. Nei prossimi giorni, la situazione non è prevista cambiare più di tanto, con i disturbi di maltempo che recheranno fastidio all’Anticiclone fino ad almeno il prossimo fine settimana.

    Il maltempo ha colpito duramente Taranto

    Come scritto in precedenza, la giornata odierna è trascorsa (e sta tutt’ora trascorrendo) all’insegna del maltempo sulle regioni meridionali. In particolare il maltempo sta colpendo in maniera anche molto intensa negli ultimi minuti la Puglia, in particolare le zone interne del foggiano e il fasanese. Instabilità colpisce localmente anche la costa jonica della Basilicata, mentre altrove il tempo risulta in miglioramento. Nelle scorse ore però il maltempo ha duramente colpito alcune aree del sud Italia e in particolare la città di Taranto dove i problemi sono stati non pochi a seguito dei nubifragi, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • VIDEO – Molti danni, strade chiuse per la loro impraticabilità

    Stando a quanto riporta il sito “lagazzettadelmezzogiorno.it” tra il tardo pomeriggio e la prima serata odierna un violento nubifragio si sarebbe abbattuto sulla città di Taranto, in Puglia, provocando non pochi danni e disagi: le raffiche di vento hanno abbattuto diversi alberi e in pochi minuti le strade sono diventate come fiumi. A causa della loro impraticabilità, alcune sono state addirittura chiuse. Diversi i tombini esplosi a seguito del carico ingente di acqua, mentre alcuni sottopassi sono stati completamente allagati. A testimonianza di quanto scritto fin ora, vi riportiamo un video del canale Youtube “Canale 85“.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: