Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 26 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – WEEKEND, ancora qualche ACQUAZZONE, ma cenni di ripresa dell’ANTICICLONE: lieve e progressivo aumento termico

METEO - WEEKEND ancora con qualche ACQUAZZONE, ma ci sono i primi segnali di ripresa dell'ANTICICLONE con lieve e progressivo aumento delle TEMPERATURE, ecco tutti i dettagli

METEO – WEEKEND, ancora qualche ACQUAZZONE, ma cenni di ripresa dell’ANTICICLONE: lieve e progressivo aumento termico
Meteo weekend.
1 di 3
  • Autunno in pieno stile fin qui in Italia

    E’ da quando è entrato in vigore l’equinozio autunnale che quest’anno è avvenuto il 22 settembre, che il Mediterraneo centrale è risultato spesso sede di numerosi affondi perturbati, con conseguente frequente maltempo anche sulla nostra Penisola. Nel corso dei giorni e delle settimane le condizioni di maltempo sono state a tratti più o meno spiccate, portando molteplici volte danni e disagi. L’ultima volta è stato solo ieri, quando persistenti nubifragi hanno portato localmente gli accumuli a sfiorare i 100 millimetri nel frusinate, dove si è verificato il crollo di un ponte, ma fortunatamente senza alcun ferito.

    Anche oggi maltempo soprattutto sul medio-basso versante tirrenico

    Anche nella giornata odierna tuttavia, malgrado l’assenza di fenomeni piuttosto intensi, troviamo condizioni meteo tendenzialmente perturbato sulla nostra Penisola che riguardano in particolare le regioni centro-meridionali. La blanda circolazione depressionaria staziona nel Mediterraneo centrale e favorisce lo sviluppo di qualche acquazzone che dal mare fa il proprio ingresso sull’entroterra, con un principale interessamento dunque dei settori tirrenici. Nelle prossime ore questa tendenza verrà confermata con un relativo miglioramento sulle regioni settentrionali.

    Nel weekend ancora tendenzialmente instabile, ma primi cenni di Anticiclone

    Con l’avanzare dei prossimi giorni gli effetti della circolazione depressionaria precedentemente menzionata saranno sempre meno evidenti grazie ad una nuova spinta dell’Anticiclone che tenderà ad allontanare progressivamente le correnti di maltempo, stando a ciò che mostrano i principali centri di calcolo. Dunque il prossimo fine settimana oramai alle porte, benché si possa dire tendenzialmente stabile sulla stragrande maggioranza del territorio italiano, soprattutto sulle regioni settentrionali, sarà caratterizzato dalla formazione di rovesci localizzati e solo occasionalmente intensi, che riguardano esclusivamente il centro-sud. Tuttavia, i primi cenni di un Anticiclone in nuova spinta verso il Mediterraneo sarà evidente sotto il profilo termico, come vedremo nel prossimo paragrafo.

  • Lento e progressivo aumento termico soprattutto al sud

    La nuova spinta posta in essere dall’Anticiclone già a partire dal prossimo fine settimana, benché non basterà ad allontanare definitivamente le correnti di maltempo che pervadono il Mediterraneo da diverse settimane ormai, basterà però a causare un primo lieve e progressivo innalzamento delle temperature a cominciare dalle regioni meridionali. Sarà solo il preludio di un deciso miglioramento generale delle condizioni meteo che è atteso a partire dalla giornata di lunedì 19 ottobre.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: