Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 27 Febbraio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – weekend con piogge e neve in ITALIA, nuovi attacchi dell’inverno anche per fine gennaio?

METEO ITALIA: peggioramento in arrivo con piogge e neve su queste regioni del weekend, nuovo colpo dell'inverno entro fine mese

Piogge e temporali in arrivo ma anche neve, un peggioramento invernale insomma
Piogge e temporali in arrivo ma anche neve, un peggioramento invernale insomma
1 di 4
  • Situazione sinottica bloccata sull’Europa ma presto si cambia

    L’anticiclone ha le ore contate in Italia con un peggioramento meteo che a partire dalla serata di domani porterà piogge, temporali e neve. Il fronte polare si sta leggermente abbassando e ondulando verso l’Europa occidentale ma tra Mediterraneo ed Europa orientale insiste ancora un campo di alta pressione con valori al suolo fino a 1030 hPa. Ancora condizioni meteo stabili con cieli sereni o poco nuvolosi in Italia, salvo nebbie e nubi basse sulla Pianura Padana localmente anche persistenti. Molte nubi medio-basse anche sulla Liguria dove non si esclude ancora qualche pioviggine soprattutto sui settori centro-orientali della regione. Livelli di smog ancora in crescita con blocchi del traffico sempre più restrittivi nelle grandi città.

    Peggioramento meteo del weekend secondo il modello GFS

    Nonostante l’incertezza dei giorni scorsi, il peggioramento meteo previsto per il weekend viene oggi confermato dal modello GFS. L’ondulazione della corrente a getto permetterà ad una saccatura depressionaria di raggiungere il Mediterraneo. Già nella notte tra Venerdì e Sabato le condizioni meteo dovrebbero peggiorare al Nord Italia con piogge in arrivo e neve in montagna anche a quote medio-basse. Peggioramento che poi nella giornata di Sabato dovrebbe estendersi alle regioni centro-meridionali con piogge e temporali localmente anche intensi soprattutto sui versanti tirrenici. Temperature in calo fino a portarsi di qualche grado al di sotto delle medie con la neve che dovrebbe fare la sua comparsa fin sotto i 1000 metri su Alpi e Appennino.

    Neve su Alpi e Appennino nei prossimi giorni

    Neve su Alpi e Appennino nei prossimi giorni

    Fiocchi di neve anche a quote medio basse e temperature sotto media

    Principali modelli che si sono venuti incontro per quanto riguarda l’entità del peggioramento meteo anche se il modello ECMWF rimane ancora un po’ meno incisivo in termini di freddo. Tra Sabato e Domenica le temperature si porteranno di qualche grado sotto la media su buona parte dello Stivale. Anomalie negative anche di 4 gradi sulle regioni centro-settentrionali e sulla Sardegna. La neve dovrebbe fare la sua comparsa soprattutto sulle Alpi occidentali e sull’Appennino centro-settentrionale. I fiocchi potrebbero spingersi fin sotto i 500-700 metri sulle Alpi e sull’Appennino settentrionale mentre su quello centrale la quota neve dovrebbe attestarsi intorno ai 1000 metri ma con discrete possibilità di fiocchi anche più in basso. Ovviamente questi dettagli andranno rivisti tra qualche giorno in quanto la previsione è ancora suscettibile di cambiamenti anche importanti ma l’inverno avrà senz’altro qualcosa da dire.

  • Inverno alla ribalta anche sul lungo termine o tornerà l’anticiclone?

    L’affondo freddo previsto per il weekend di configura come il primo importante peggioramento meteo dell’anno. Molto attesa la neve sulle montagne ma anche la pioggia per abbassare i livelli elevatissimi di smog nelle grandi città. Come detto anche nei precedenti editoriali la terza decade di gennaio potrebbe mostrarsi più dinamica grazie ad un vortice polare in leggera frenata. All’inizio della prossima settimana il modello GFS vede ancora un vasto e robusto campo di alta pressione con valori al suolo fino a 1045 hPa. Questo però si eleverebbe verso le Isole Britanniche permettendo ad aria più fredda di raggiungere l’Europa orientale e il Mediterraneo lungo il suo bordo orientale. Non è al momento escluso un’espansione anche più settentrionale con aria molto fredda in discesa su Scandinavia e poi Europa centro-orientale.

  • Tendenza meteo: nuovi attacchi da nord entro la fine di gennaio?

    La prima parte della prossima settimana dovrebbe vedere secondo gli ultimi aggiornamenti dei principali modelli meteo ancora un vasto e robusto campo di alta pressione sull’oceano Atlantico. Una circolazione depressionaria con aria fredda in quota dovrebbe invece scivolare verso il nord Africa. Sull’Italia potrebbe tornare una fase anticiclonica ma probabilmente di breve durata. Entro il prossimo fine settimana il modello GFS mostra un nuovo affondo freddo da nord che porterebbe ancora maltempo di stampo invernale sulla nostra Penisola. Un lobo del vortice polare potrebbe scendere verso Scandinavia ed Europa orientale portando finalmente l’inverno sul continente. Questa situazione potrebbe sfociare in nuove irruzioni fredde anche di una certa intensità verso il Mediterraneo soprattutto se l’anticiclone decidesse di puntare un po’ più a nord.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: