Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 19 Marzo
Scarica la nostra app
Segnala

METEO WEEKEND – Tante PIOGGE da NORD a SUD, poi FEBBRAIO esordisce col CALDO

METEO WEEKEND - Imponente carico di piogge su tutto lo stivale, l'ultimo mese dell'Inverno parte con l'alta pressione, vediamo come

METEO WEEKEND – Tante PIOGGE da NORD a SUD, poi FEBBRAIO esordisce col CALDO
La grafica mostra l'ondata di maltempo prevista per il weekend in seguito alla perturbazione atlantica - Centro Meteo Italiano
1 di 3
  • Instabilità in aumento sull’Italia

    Buon pomeriggio a tutti cari amici del Centro Meteo Italiano! Siamo alle porte di una nuova fase di maltempo che ci vedrà protagonisti da nord a sud. Sull’Italia attualmente siamo ancora sotto l’influenza delle deboli correnti anticicloniche che proprio in queste ore stanno iniziando a cedere sul nostro territorio. Dall’animazione satellitare si può osservare la presenza di un ammasso nuvoloso più consistente in transito tra Emilia Romagna, Triveneto e regioni centrali. Splende ancora il sole su Campania, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Sulle Isole Maggiori sono presenti nubi irregolari ma sterili. Vediamo cosa aspettarci da questo weekend, analizzando le perturbazioni che ci investiranno a breve!

    Tante piogge su tutto lo stivale, ecco cosa ci aspetta nel weekend

    Ennesima perturbazione alle porte per questo fine settimana: in arrivo molte piogge sul nostro territorio specialmente a partire dai settori Tirrenici della penisola, grazie al transito di un minimo di bassa pressione che si andrà a formare proprio sul Mar Ligure. Non mancheranno fenomeni anche a carattere temporalesco proprio per i versanti occidentali del centro-sud tra Sabato e Domenica tra Lazio e Campania che saranno particolarmente coinvolti. La neve potrà tornare sia in Appennino che sulle Alpi a quote medie, non essendo accompagnata questa perturbazione da termiche sufficienti per fenomeni nevosi a quote inferiori. Per la giornata di Domenica il tempo instabile dovrebbe essere relegato ai settori meridionali con un minimo di bassa pressione che si attesterà intorno ai 995 hPa. Così facendo entreremo nel vivo del mese di Febbraio, di cui vi abbiamo parlato nei precedenti editoriali e del quale ancora non conosciamo il destino. Ma come potrà evolversi la prima settimana dell’ultimo mese invernale? Scopriamolo nel prossimo paragrafo!

     

    La cartina isobarica a 500 hectopascal, mostra la rimonta anticiclonica ipotizzata dal modello GFS per la prossima settimana

    La cartina isobarica a 500 hectoPascal, mostra la rimonta anticiclonica ipotizzata dal modello GFS per la prossima settimana – Centro Meteo Italiano

    Esordio di Febbraio con l’alta pressione, quali sono le prospettive?

    Con la prossima settimana entreremo nell’ultimo mese dell’Inverno 2020-21 e dopo la giornata di Lunedì i cieli torneranno a splendere sul nostro territorio. Da più corse modellistiche, dei principali centri di calcolo internazionale si vede ormai la possibilità della rimonta di un campo di alta pressione di stampo Azzorriano sul bacino Mediterraneo. L’alternanza di breve rimonte anticicloniche ed il transito di perturbazioni atlantiche potrebbe essere il leitmotiv della prima decade di Febbraio. Verso la metà del mese si potrebbe profilare l’arrivo di una nuova perturbazione dai connotati più freddi verso l’Europa grazie all’estensione di una figura barica altopressoria alle latitudini polari. Uno scenario abbastanza remoto, ma non del tutto escluso nelle ultime proiezioni mensili che abbiamo analizzato anche in altri editoriali. Vediamo allora quali sono!

  • Le possibili evoluzioni per il mese di Febbraio 2021

    Rispetto ai mesi precedenti, l’ultimo mese dell’inverno meteorologico non ci consente di poter dare delle linee di lettura, vista la grande incertezza vigente. Anche gli stessi centri di calcolo non hanno un’idea chiara su come potrebbe avanzare e concludere l’inverno. Per il momento il centro di calcolo LAMMA continua ad avanzare la tesi di un periodo altrettanto freddo e dinamico, in seguito alla lettura dei principali indici teleconnettivi. In totale disaccordo il modello Europeo, che nella visione d’insieme prevedrebbe un mese caratterizzato da molte perturbazioni di stampo atlantico, ma assenza prevalente di eventi freddi. Tutti le altre proiezioni fornite dai centri di calcolo internazionali sarebbero concordi per un periodo sotto media da un punto di vista pluviometrico ed in media o  sopra la media per quanto riguarda le temperature previste. Per saperne di più non perdetevi i prossimi nostri aggiornamenti meteo!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Tecnico Meteorologo certificato secondo lo schema WMO ed iscritto all'Associazione Meteo Professionisti (AMPRO); fondatore di Meteo Lazio nel 2014, realtà che vanta una rete di stazioni meteo private. Fornisce dati meteo e bollettini per svariate sedi di Protezione Civile nel Lazio.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia