Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 20 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

METEO WEEKEND – Temperature in PICCHIATA sull’ITALIA, con neve prevista a quote BASSE su queste ZONE

METEO WEEKEND - Calo termico in arrivo e NEVE su Abruzzo, Molise, Irpinia, Murgia, Appennino Potentino e alta Calabria

METEO WEEKEND – Temperature in PICCHIATA sull’ITALIA, con neve prevista a quote BASSE su queste ZONE
Prossimo weekend l'Europa piomba nel gelo
1 di 3
  • Situazione meteo sull’Italia, ecco cosa sta accadendo

    Buongiorno a tutti e ben ritrovati cari amici del Centro Meteo Italiano! La situazione attuale sull’italia si può definire stabile, con qualche residuo addensamento situato sull’Umbria, sulla Sardegna, sui settori settentrionali della Sicilia e su quelli Tirrenici della Calabria. La sinottica Europea evidenzia l’ampia zona anticiclonica che si estende a partire dalla penisola Iberica con massimi di pressione al suolo di 1034 hPa. D’altra parte l’aria fredda è convogliata sull’Europa più orientale da un minimo di bassa pressione situato a ridosso della Danimarca con valori di pressione intorno ai 1000 hPa. Alle alte latitudini tra l’Islanda e l’Atlantico una poderosa bassa pressione tiene le redini della circolazione atmosferica, con un importante minimo di 970 hPa. Un primo peggioramento delle condizioni meteo avverrà tra Giovedì e Venerdì, grazie all’arrivo di correnti più fredde orientali.

    Graduale calo termico da Giovedì e prime nevicate in collina

    Tra il 14 ed il 15 Gennaio la maggioranza dei modelli matematici mostrano un afflusso d’aria fredda che lambirà le regioni Adriatiche centro-meridionali permettendo non solo un importante calo termico ma anche la possibilità di qualche fiocco specie a ridosso dei settori collinari. Proprio nella serata di Giovedì sono previsti fiocchi intorno ai 600-900 metri su Abruzzo, Molise, Irpinia, Murgia, Appennino Potentino e alta Calabria. Qualche fiocco anche nella notte anche sulla Sila, con qualche centimetro al di sopra dei 1000 metri di quota. Il calo delle temperature come già detto sarà molto importante, con valori compresi tra i 6 e gli 8°C al di sotto della media. Questo sarà solo un’assaggio di quanto vivremo in questo fine settimana col gelo che si trasferirà sull’Europa orientale, causando non pochi disagi e nevicate fino in pianura.

     

    Gelo ad est con temperature bassissime tra Ucraina e Bielorussia – grafica a cura del Centro Meteo Italiano (base GFS)

    Previsioni meteo per il weekend – gelo ad est e ancora nevicate in Appennino

    Come anticipato il freddo continentale arriverà sull’Europa orientale raggiungendo valori piuttosto importanti in quota: all’altezza isobarica di 850 hPa sono previste termiche fino a -23°C/-24°C tra Bielorussia ed Ucraina con temperature al suolo che potranno lambire i -26°C/-27°C. Sull’Italia sono previste nevicate su gran parte dell’Appennino a quote di montagna in graduale calo fin verso la bassa collina. Previsti anche accumuli di neve decisamente importanti sull’Appennino meridionale, di cui vi diremo di più nei prossimi giorni. Nei prossimi giorni l’incertezza regna sovrana fra i centri di calcolo e delineare una tendenza per la terza decade del mese risulta ancora difficile al momento.

     

  • Terza decade del mese con grosse incertezze

    Sull’inizio della terza decade del mese i modelli si dividono ancora: l’alta pressione potrebbe tornare ad impadronirsi del comparto Europeo mentre, una saccatura d’aria di estradizione atlantica potrebbe irrompere sull’Europa centro-settentrionale, con un coinvolgimento diretto della Gran Bretagna. In sintesi il Vortice Polare (vista la grande incertezza) potrebbe tornare a compattarsi per questo periodo del mese, ma per ulteriori conferme vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti meteo!

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Gabriele Serafini

Appassionato di meteorologia da svariati anni, ho studiato Ingegneria Meccanica presso l'università Roma Tre. Nel 2014 ho fondato Meteo Lazio, che ad oggi vanta una vasta rete di stazioni meteorologiche indipendenti. Mi sono certificato come Tecnico Meteorologo WMO presso il CNR di Bologna nel 2019 ed iscritto presso l'Associazione Meteo Professionisti nel medesimo anno. Infine collaboro con alcune sedi di Protezione Civile nel Lazio per la fornitura di dati meteo, bollettini previsionali e segnalazione di locali criticità.

SEGUICI SU: