Venerdì 19 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

Modelli METEO del 10 Aprile 2019: piogge e temporali fino a metà mese, caldo a seguire

Ultimi aggiornamenti dei modelli che indicano caldo in arrivo dalla terza decade del mese, ma prima piogge e temporali

Aria fredda verso l'Europa secondo il modello ECMWF - meteociel.fr
Aria fredda verso l'Europa secondo il modello ECMWF - meteociel.fr
  • Aprile mese a due velocità

    Come anticipato già nelle settimane precedenti, la prima decade di aprile si è rivelata instabile e abbastanza fresca con la neve che non ha fatto troppa fatica a tornare sulle nostre montagne. I prossimi giorni poi, come approfondito anche da nostro meteorologo Roberto Schiaroli, vedranno ancora condizioni meteo instabili con piogge, temporali anche intensi e neve su Alpi e Appennino. Questo secondo mese di primavera potrebbe però essere a due velocità e gli ultimi aggiornamenti dei modelli meteo ci mostrano una fase calda possibile soprattutto per l’ultima decade.

    Ancora piogge e temporali fino al weekend

    Piogge e temporali almeno fino al weekend

    Piogge e temporali almeno fino al weekend

    La giornata di oggi vedrà condizioni meteo instabili praticamente su tutta l’Italia. Una nuova perturbazione atlantica si sposta infatti sul Mediterraneo centrale determinando piogge e temporali soprattutto sulle regioni tirreniche. Temperature in media o poco sotto con fiocchi che potranno scendere fin verso i 1500-1800 metri su Alpi e Appennino. Tempo instabile poi nei prossimi giorni con temporali a sviluppo pomeridiano almeno fino a Domenica. Nella weekend sia il modello GFS che ECMWF confermano l’arrivo di una goccia fredda sull’Europa centrale la quale dovrebbe poi tuffarsi nel Mediterraneo.

  • Situazione molto dinamica, Pasqua a rischio pioggia

    In questa situazione meteo così dinamica, anche se mancano ancora più di 10 giorni, non è affatto escluso che il weekend di Pasqua possa essere bagnato da piogge e temporali. Quello che caratterizza questa fase meteo sull’Europa è un vasto campo di alta pressione posizionato alle alte latitudini. Le correnti instabili sono così costrette a scorrere più in basso interessando spesso il Mediterraneo. Secondo il modello americano GFS questo tipo di configurazione, che dura già da molti giorni, potrebbe protrarsi anche a ridosso delle festività di Pasqua. In questo caso è assai probabile il transito di una goccia fredda o di una perturbazione con annesse piogge e temporali. La distanza temporale ci impone comunque massima cautela.

  • Caldo in arrivo nell’ultima decade del mese?

    Spaghi del modello GFS che mostrano un aumento delle temperature per fine aprile - wetterzentrale.de

    Spaghi del modello GFS che mostrano un aumento delle temperature per fine aprile – wetterzentrale.de

    Impossibile determinare l’evoluzione meteo per Pasqua, figuriamoci per fine mese. Quello che però si può vedere dagli spaghi del modello GFS ormai da qualche giorno è una tendenza ad un certo rialzo delle temperature. Fino al 15-17 di aprile le temperature saranno infatti intorno alle medie del periodo ma a seguire ci sono molti spaghi che salgono ben oltre le medie, in concomitanza anche con una diminuzione delle precipitazioni. L’ultima decade di aprile potrebbe quindi vedere forse la prima ondata di caldo della stagione con temperature su valori quasi estivi, pur sempre con qualche temporale pomeridiano specie sulle montagne.

  • Vi invitiamo dunque a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.

SEGUICI SU: