Mercoledì 21 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

MODELLI METEO del 13 marzo 2019: tornano sole e caldo sull’Italia ma fino a quando?

Ultimi aggiornamenti dei modelli che confermano l'arrivo dell'anticiclone, ma nuovi peggioramenti meteo a seguire

Nuovo peggioramento meteo per il modello ECMWF durante la prossima settimana - meteociel.fr
Nuovo peggioramento meteo per il modello ECMWF durante la prossima settimana - meteociel.fr
1 di 2
  • Nuova fase di maltempo con piogge e neve

    Una nuova perturbazione atlantica si avvicina alla nostra Penisola e nelle prossime ore determinerà un peggioramento meteo con piogge, temporali e anche neve in montagna. Come si può vedere anche dalle mappe del modello GFS nella nostra sezione dedicata, è presente sul Mare del Nord una vasta e profonda struttura depressionaria con valori minimi al suolo fino a 980 hPa. Nel pomeriggio odierno un minimo di bassa pressione si approfondirà sull’Italia muovendosi poi verso la Grecia nella giornata di domani. Piogge e acquazzoni interesseranno soprattutto il Nord-Est e le regioni centrali per poi spostarsi entro la notte al Sud. Come approfondito anche nel precedente editoriale dal meteorologo Alessandro Allegrucci, ci sarà anche occasione per nuove nevicate sia sulle Alpi che sull’Appennino anche a quote medio-basse.

    Anticiclone e temperature in aumento entro il weekend

    Il peggioramento meteo in arrivo interesserà ancora l’Italia nella giornata di domani, con piogge e neve sui settori meridionali della Penisola. A seguire però, tutti i principali modelli meteo confermano il ritorno dell’anticiclone con sole e clima più mite. Nella giornata di Venerdì 15 marzo l’anticiclone delle Azzorre guadagnerà terreno sulla Penisola Iberica con valori di pressione al suolo fino a 1030 hPa. Poi nella giornata di Sabato il promontorio si sposterà sul Mediterraneo occidentale e sull’Italia portando tempo più asciutto e soleggiato. Temperature in aumento con valori anche di 4-6 gradi al di sopra delle medie del periodo. Tutto questo potrebbe durare fino a Domenica quando però, sia il modello GFS che l’europeo ECMWF propongono l’allungamento di una saccatura depressionaria verso la Penisola Iberica con correnti che si disporrebbero dai quadranti sud-occidentali sulla nostra Penisola. Maltempo dunque in vista?

  • Prossima settimana incerta

    Nella giornata di Lunedì 18 marzo condizioni meteo instabili o perturbate potrebbero interessare la nostra Penisola, segnatamente le regioni del Nord Italia. L’evoluzione a seguire risulta però molto incerta e l’ultimo aggiornamento del modello GFS mostra questa saccatura in lenta evoluzione verso la nostra Penisola. La prossima settimana potrebbe dunque essere piuttosto variabile con piogge prima al Nord e poi anche al Centro e temperature prima miti e poi nuovamente in linea con le medie del periodo grazie alle correnti più fresche. L’anticiclone potrebbe invece puntare l’Europa occidentale con massimi al suolo fino a 1035 hPa proprio tra Francia e Isole Britanniche. Si tratta comunque di un evoluzione meteo molto incerta e non si esclude anzi che proprio intorno all’equinozio di primavera l’anticiclone possa anche riscendere verso il Mediterraneo. Trattandosi comunque di tendenze meteo vi invitiamo come sempre a seguire tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.


1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.