NanoPress

Modelli METEO del 8 Gennaio 2019: freddo e neve protagonisti in ITALIA

Pubblicato da Martina Rampoldi

Segnala
  • Gennaio molto dinamico sotto il profilo meteo, con i modelli che propongono ancora freddo e neve per l’Italia.

    Modello GFS elaborato dal nostro Centro di Calcolo – Pressione al livello del mare e Geopotenziale a 500 hPa alle 00Z del 10 gennaio 2019

    Dopo una breve tregua, nuova irruzione fredda sull’Italia

    Nuovo peggioramento meteo alle porte per quello che riguarda l’Italia, con il ritorno di freddo e neve a partire già dalle prossime ore. Se infatti questa mattina il tempo si presenta generalmente stabile, dal pomeriggio la nostra Penisola dovrà fare i conti con precipitazioni sparse specie sulle regioni centro meridionali, come spiegato anche dal nostro meteorologo Francesco Cibelli. Secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo infatti, un nucleo depressionario si avvicinerà all’Italia, portando piogge e neve ma anche aria più fredda, la quale affluirà facendo calare ancora una volta le temperature fin sotto le medie del periodo. I valori scenderanno su tutta la nostra Penisola, risultando anche 5/6°C sotto quanto atteso normalmente ma le regioni più colpite dal maltempo saranno sempre quelle adriatiche e quelle meridionali. A partire soprattutto da domani, mercoledì 9 gennaio, ci attendiamo il ritorno dell’inverno sull’Italia, con la neve che potrà cadere ancora una volta fino a bassa quota specie sul medio basso Adriatico e al Sud: non sono previste nevicate sulle coste ma i fiocchi potranno spingersi in Appennino fino anche a 300-400 metri.

    Settimana invernale con neve ancora una volta a bassa quota

    Come detto, un nuovo peggioramento meteo bussa alla porta dell’Italia, con freddo e neve che saranno i protagonisti per questa seconda settimana di gennaio. Stando a quanto mostrato dalle ultime uscite dei modelli, consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito, le prime precipitazioni sono attese quest’oggi sulle regioni centro meridionali mentre da domani il maltempo inizierà a fare sul serio con fenomeni localmente intensi specie sul medio basso Adriatico e al Sud Italia. Queste zone saranno infatti le più interessate da questa nuova fase di maltempo invernale, con la neve che potrà cadere a bassa quota tra mercoledì e giovedì specialmente su Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania e Calabria. Non si esclude qualche possibile sconfinamento anche verso le regioni tirreniche, come potete vedere anche dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo, mentre al Nord avremo condizioni meteo più stabili. A seguire, stando alle ultime uscite dei modelli, si potrebbe andare incontro ad un’altra tregua, fermo restando che dovrebbe trattarsi di una piccola parentesi in un gennaio molto dinamico sotto il profilo meteo sull’Italia.

  • Gennaio molto dinamico sotto il profilo meteo

    L’irruzione fredda attesa nelle prossime ore non dovrebbe essere l’ultima per quello che riguarda l’Italia, con i principali modelli meteo che continuano a proporre scenari all’insegna dell’inverno per il proseguimento di gennaio. L’incertezza non è ancora trascurabile e dunque fare una previsione dettagliata per quello che riguarda anche solo il prossimo weekend è impossibile. A seguire, gennaio continuerà ad essere molto dinamico, con la possibilità che la terza decade del mese possa risultare molto interessante per via dell’intenso strawarming di fine dicembre: questo ha portato allo split, ovvero alla divisione, del vortice polare e all’inversione dei venti zonali nella parte più alta dell’atmosfera, che se si dovrebbe propagare anche verso la troposfera. Se poi questa inversione si espandesse fino ai 60° di latitudine, ci sarebbero concrete possibilità per un drastico cambio di circolazione proprio per il finale di gennaio ma è ancora troppo presto per poter stilare una previsione. Seguite quindi tutti i prossimi aggiornamenti sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter