Sabato 24 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

NEVE a BASSA QUOTA: una perturbazione invernale è attesa in Italia, ecco dove

Perturbazione in arrivo per la prossima settimana, con la neve che potrebbe cadere fino a bassa quota sul medio Adriatico e al Sud Italia.

Possibile neve fino a bassa quota con l'arrivo di una perturbazione con caratteristiche invernali già all'inizio della prossima settimana. Fonte: pexels.com
1 di 2
  • L’inverno non cede, la prossima settimana perturbazione con freddo e neve

    Dopo un vero e proprio assaggio di primavera, o anche di inizio estate, specie sull’Adriatico e al Sud Italia, dove le temperature sono salite fino a sfiorare i +30°C, come spiegato dal nostro meteorologo Robero Schiaroli, l’inverno torna a far sentire la sua voce. Infatti, dopo un weekend all’insegna del tempo generalmente stabile grazie alla presenza dell’anticiclone, nonostante qualche pioggia sparsa, per l’inizio della prossima settimana la situazione potrebbe tornare a farsi molto interessante sotto il profilo meteo, con l’arrivo di una vasta perturbazione foriera di aria fredda e neve. In particolare, i principali modelli mostrano l’afflusso di correnti nord orientali sull’Italia già a partire da lunedì 11 marzo, come mostrato anche dalle carte consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito, le quali favorirebbero un generale abbassamento delle temperature come anche un nuovo aumento dell’instabilità. Le regioni più colpite dovrebbero essere quelle del medio Adriatico e quelle meridionali ma le differenze tra i due modelli principali, GFS ed ECMWF, non sono ancora trascurabili. L’incertezza quindi è ancora elevata per quello che riguarda i dettagli di questo possibile peggioramento meteo, ma quello che viene sempre più confermato è il possibile ritorno dell’inverno sull’Italia.

    Neve fino a bassa quota sul medio Adriatico e al Sud Italia

    L’anticiclone che ci terrà compagnia nei prossimi giorni, come potete vedere anche dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo, lascerà quindi presto spazio a nuove perturbazioni, con in particolare l’inizio della prossima settimana che potrebbe vedere l’inverno battere un colpo sull’Italia. Freddo e neve torneranno ad essere protagonisti, nonostante i principali modelli non siano ancora concordi sui dettagli di questo peggioramento meteo: ad oggi, il modello più propenso al ritorno dell’inverno è quello europeo, ECMWF, ma a differenza di ieri, anche GFS questa mattina sembra più allineato verso questa evoluzione. Una vasta e organizzata perturbazione potrebbe arrivare sull’Italia con freddo ma anche neve soprattutto sul medio Adriatico e al Sud, dove sono attesi fiocchi fino a bassa quota. Guardando in particolare la proiezione dei modello europeo, la neve è attesa soprattutto nella notte tra lunedì e martedì, con nevicate localmente abbondanti sulle zone interne del Sud. Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia saranno interessate dalla neve, ma entrare in ulteriori dettagli, con tale incertezza, è ancora superfluo. L’inverno tornerà dunque ad essere protagonista sull’Italia, con il freddo che farà calare le temperature da Nord a Sud.

  • C’è ancora incertezza ma sembra confermata una svolta invernale

    I principali modelli meteo confermano il ritorno dell’anticiclone per il prossimo weekend ma a seguire però sia il modello GFS che ECMWF mostrano una svolta, con l’inverno che potrebbe ritornare sulla nostra Penisola: freddo e neve a bassa quota potrebbero essere i tratti distintivi del meteo già all’inizio della seconda decade di marzo, grazie ad una vasta perturbazione. Medio Adriatico e Sud Italia dovrebbero essere le zone più interessate soprattutto da quello che riguarda la neve ma scendere in ulteriori dettagli è ancora presto. In particolare le correnti nord orientali farebbero sensibilmente calare le temperature e, complice l’instabilità, non si escluderebbe qualche nevicata localmente fino a bassa quota. Il modello ad ora più propenso al ritorno dell’inverno è quello europeo, ma a differenza di ieri, anche GFS questa mattina sembra più allineato verso questa evoluzione. Ci sono comunque buone possibilità che per la prossima settimana tornino freddo e neve, e dunque vi invitiamo a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.