NanoPress

NEVE ITALIA: dalle prossime ore nevicate abbondanti al centro-sud e fino a basse quote

Pubblicato da Roberto Schiaroli

Segnala
  • Neve in arrivo a bassa quota ancora una volta lungo l’Adriatico e sulle regioni meridionali d’ Italia

    Neve abbondante in Appennino nei prossimi giorni, foto meteonatura.netsons.org

    Peggiora il tempo in buona parte dell’ Italia

    La situazione sinottica attuale indica il dominio indiscusso dell’ Anticiclone sull’Europa occidentale oramai da diverse settimane mentre le correnti settentrionali scorrono da nord verso sud nei pressi del lato orientale dell’ anticiclone stesso. Tutti i dettagli in merito li potete consultare con le mappe del modello GFS. Nella giornata odierna le nubi tenderanno a compattarsi in Italia e avremo le prime precipitazioni sulle regioni tirreniche. Fenomeni che tenderanno poi ad estendersi su tutto il centro-sud Italia entro la giornata di domani come ampiamente approfondito in questo editoriale.

    Ondata di maltempo di stampo invernale con nevicate a quote basse

    Nuovo round di maltempo con piogge, temporali e nevicate abbondanti per il meridione e alcune regioni del centro durante la settimana in corso con  il periodo più freddo tra la giornata di Giovedì e la mattinata di Sabato 12 Gennaio quando le temperature risulteranno sotto la media del periodo anche di 5-7 gradi sulle regioni adriatiche centrali, Umbria e al sud. Maltempo di stampo invernale come spiegato stamani anche dal nostro meteorologo Francesco Cibelli, con le conseguenze del forte Stratwarming e del conseguente scissione del Vortice Polare troposferico in più lobi. Maggiori dettagli consultabili all’ interno del nostro sito tramite il modello GFS.

  • Previste nuove abbondanti nevicate in Appennino 

    Tra la giornata di Mercoledì 9 Gennaio e quella di Sabato 12 Gennaio l’ Italia meridionale, l’ Umbria, le Marche, parte del Lazio e l’ Abruzzo saranno investiti da un’ ondata di maltempo di stampo invernale con neve ancora una volta a quote molto basse e localmente fino in pianura o lungo le coste. L’indice NAM è al di sotto della soglia dei -3 e il vortice polare diviso in più lobi a seguito di un intenso stratwarming sono argomenti di grande attualità con la situazione sinottica europea che vede da diversi giorni un Anticiclone in grande forma tra Regno Unito, Francia e oceano Atlantico e le correnti fredde settentrionali dalla Scandinavia verso gran parte del resto dell’ Europa, Italia inclusa. Pertanto, dopo le intense bufere di neve avvenute nei primissimi giorni di Gennaio sull’ Appennino con accumuli oltre il metro tra Abruzzo e Molise, sono attese altre importanti nevicate specie tra Campania, Molise, Basilicata e Calabria.  Per approfondimenti sulle dinamiche stratosferiche vi invitiamo comunque a leggere il nostro articolo dedicato,vi invitiamo inoltre a seguire tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.

Iscriviti alla nostra newsletter

Roberto Schiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter