NanoPress

Neve Marche e Abruzzo: crollo termico e nevicate sin verso le pianure

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Segnala
  • Neve Marche e Abruzzo: crollo termico e neve che si spingerà fino in pianura

    Neve Marche e Abruzzo: freddo e nuove nevicate in arrivo. Fonte: pichionews

    Neve Marche e Abruzzo: nuove nevicate pronte a colpire le due regioni

    La massa d’aria fredda sta già colpendo la nostra penisola e sarà nelle prossime ore che si avvertiranno i maggiori effetti, soprattutto lungo le regioni adriatiche e al meridione. Questa mattina nevicate sono arrivate miste a pioggia sino in pianura tra le Marche e l’Abruzzo, ma sarà nel corso del tardo pomeriggio e ancor più della sera che le nevicate arriveranno sin verso le pianure. Il maltempo con annesse precipitazioni, come mostrato dai modelli del nostro centro di calcolo,  interesseranno gran parte delle regioni centro-meridionali, soprattutto quelle del versante adriatico.

    Clima molto freddo nelle due regioni

    Proprio sulle regioni del versante adriatico, Marche e Abruzzo, il momento migliore per avere nevicate sino a quote pianeggianti sarà tra la serata odierna e la mattinata di domani, che coinciderà con quello di massimo raffreddamento. Non è da escludere che nel corso dei fenomeni più intensi la neve possa arrivare anche lungo le zone costiere, anche se difficilmente si avranno accumuli. Questi invece saranno possibili al di sopra dei 200 metri in entrambe le regioni e molto dipenderà dall’intensità delle precipitazioni.

  • Ecco le città che vedranno la neve

    Molte le città delle due regioni che potrebbero vedere la neve, a cominciare dalla città di Urbino già dalle prossime ore, con accumuli scarsi. Altre nevicate interesseranno invece tra la serata e la mattinata di domani le città di Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, Teramo, L’Aquila, Chieti con possibile accumulo soprattutto nella regione dell’Abruzzo. Città costiere come Ancona e Pescara non vedranno nevicate con accumulo ma al massimo nei fenomeni più intensi potrebbero vedere pioggia mista a neve. Anche in questo caso la città abruzzese resta la favorita.

    Miglioramento dal fine settimana

    L’ondata di freddo esaurirà i propri effetti entro la mattinata di sabato, quando avremo temperature minime ben al di sotto dello zero in entrambe le regioni, soprattutto nelle aree innevate ed interne. Seguirà un rialzo termico soprattutto nella giornata di domenica e all’inizio della prossima settimana. L’evoluzione successiva, resta piuttosto caotica ma dopo una breve pausa sembra che nuovi affondi da nord potrebbero interessare la penisola, coinvolgendo questa volta anche il nord Italia. Ci torneremo più avanti, nel frattempo, per tutti i dettagli, ricordatevi di seguire come sempre tutte le previsioni sul nostro sito e non perdete i prossimi fondamentali aggiornamenti. 

Alessandro Allegrucci
alessandro.allegrucci@centrometeoitaliano.it
https://www.facebook.com/alessandro.allegrucci.7

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia ed un breve master. Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter