NanoPress

NEVE record in SICILIA, fino a due metri nelle Madonie

Pubblicato da Roberto Schiaroli

Segnala
  • Dall’ inizio del nuovo anno forti nevicate hanno interessato le montagne della Sicilia dove si raggiungono oggi i 2 metri di neve a quota 1500.

    Fino a 2 metri di neve si registrano oggi a Piano Battaglia (1590 s.l.m.) nelle Madonie, Sicilia. Foto Francesco Paolo.

    Italia meridionale nella morsa del gelo e della neve

    Dall’ inizio del nuovo anno sull’ Italia meridionale, Umbria e medio versante adriatico una serie di impulsi di maltempo di stampo prettamente invernale hanno prodotto nevicate fino a quote molto basse e piuttosto abbondanti in Appennino e persino sulle alture della Sicilia. Nella foto accanto siamo sulle Madonie e precisamente a Piano Battaglia in provincia di Palermo. La rinomata località sciistica siciliana si trova alla quota di circa 1500-1600 metri ed è ricoperta da 2 metri di neve. Il tutto era stato ampiamente preventivato nei precedenti articoli del nostro meteorologo Roberto Schiaroli e indicato dalle mappe del nostro modello WRF.

    Oltre 2 metri di neve a Piano Battaglia, Madonie, Sicilia 

    Durante l’ ultima nottata le nevicate hanno raggiunto i  200-300 metri di quota sul medio-basso versante adriatico, come ampiamente anticipato anche dal meteorologo Francesco Cibelli, tuttavia le precipitazioni più intense nelle ultime 48 ore le abbiamo avute tra la Calabria e la Sicilia dove si misurano fino a 2 metri d neve nelle Madonie. Nella giornata odierna le nevicate interesseranno ancora una volta il settore adriatico e le regioni meridionali fino a quote basse, ecco le conseguenze del forte Stratwarming avvenuto nei precedenti giorni e ampiamente trattato nei nostri editoriali.

  • Giornate fredde e nevose in Italia con il Vortice Polare dislocato in diversi lobi

    La situazione meteo in Sicilia e in Italia tenderà a migliorare nei prossimi giorni e come approfondito dal nostro meteorologo Roberto Schiaroli nell’editoriale dedicato, durante il prossimo weekend il tempo risulterà stabile  in tutta l’ Italia. La giornata di Domenica 13 gennaio vedrà pertanto condizioni di tempo stabile salvo qualche disturbo in più sul Lazio e sulle isole maggiori, potrebbe cadere ancora qualche fiocco di neve a Piano Battaglia. Le temperature sono previste tuttavia in aumento specie nella giornata di Domenica. Ma come potrebbe evolvere la situazione meteo per la restante parte del mese di Gennaio? Tutto dipenderà se e con quale intensità ci sarà l’ interazione tra la Stratosfera e la Troposfera nelle prossime settimane con l’ inversione dei venti zonali, il dislocamento e smembramento del Vortice Polare e l’ indice Nao sceso al di sotto della soglia critica dei -3. Qualora avverrà la propagazione del disturbo tra la Stratosfera e la Troposfera, ci attendiamo Anticicloni alle alte latitudini e correnti d’aria fredda direttamente dal Polo Nord verso il vecchio continente. La tendenza meteo sembra propendere verso nuove ondate di gelo e neve anche in Italia anche laddove finora il tempo è risultato freddo ma secco. Vi invitiamo a seguire tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.

Roberto Schiaroli
r.schiaroli@centrometeoitaliano.it
https://www.facebook.com/rschiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter