Neve a quote basse e crollo termico: la previsione della Protezione Civile per lunedì

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Primo impulso freddo nella giornata di lunedì: attese nevicate a quote molto basse

Segnala
Neve: svolta invernale la prossima settimana. Fonte:cagliaripad
  • Peggioramento meteo in arrivo

    Dopo un lunghissimo periodo caratterizzato da sole e temperature ben oltre la media, una perturbazione sta transitando al settentrione e nel corso delle prossime ore porterà precipitazioni gradualmente su tutte le regioni, in estensione da ovest verso est. Le piogge si estenderanno nelle prossime ore anche a parte del centro dove insisteranno anche nella giornata di domani. Sempre domani invece avremo un miglioramento meteo al nord, soprattutto ad ovest. Di seguito, ecco mostrata la previsione della Protezione Civile per la giornata di lunedì 11 marzo 2019.

    Previsione della Protezione Civile per domani

    “Precipitazioni: – sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche meridionali, Puglia garganica, settori orientali di Abruzzo e Molise, con quantitativi cumulati generalmente moderati; – da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto meridionale, settori orientali di Emilia-Romagna e Toscana, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata settentrionale e resto di Marche, Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati. Nevicate: sui settori alpini occidentali al di sopra dei 500-700 m e su quelli orientali al di sopra degli 800-1000 m, con apporti al suolo moderati, fino a localmente abbondanti; dal pomeriggio sull’Appennino settentrionale al di sopra degli 800-1000 m e dalla sera sull’Appennino centrale con apporti al suolo da deboli a moderati; quota neve in ulteriore generale calo dalla sera. Visibilità: nessun fenomeno significativo. Temperature: in sensibile calo sulle regioni settentrionali; valori pomeridiani e serali in sensibile diminuzione al Centro-Sud. Venti: di burrasca o burrasca forte nord-occidentali sulla Sardegna; forti o di burrasca nord-occidentali sui settori alpini, con raffiche di Favonio nelle valli adiacenti e sulle zone pianeggianti di Piemonte e Lombardia e dal pomeriggio sulle restanti zone del Nord; dal pomeriggio-sera tendenti a forti o di burrasca dai quadranti settentrionali sul resto del Paese. Mari: da agitato a molto agitato il Mar di Sardegna; da molto mosso ad agitato il Tirreno centrale; molto mossi il Mar Ligure, il Canale di Sardegna, il Tirreno settentrionale e il settore occidentale di quello meridionale; dal pomeriggio ulteriore e generale aumento del moto ondoso, con mari ovunque agitati o molto agitati”.

  • Piogge e nevicate la prossima settimana

    Un peggioramento ci sarà già nella giornata di domani, come mostrato dai modelli del nostro centro di calcolo, e porterà con se delle piogge al nord, specie in Liguria ma le temperature saranno ancor miti per la giornata domenicale. Tutto cambierà ad inizio settimana quando pioggia e neve colpiranno numerose regioni, soprattutto quelle adriatiche e porteranno con se forti e gelidi venti freddi, unitamente ad un crollo termico. Dunque, proprio sul fine re della stagione l’inverno tornerà a far parlare di se e al momento, stando ai principali modelli matematici, ci aspetta una seconda parte del mese completamente diversa dalla prima e con diverse occasioni per nevicate sino a quote basse. Per tutti i dettagli meteo ricordatevi come sempre di restare aggiornati sul nostro sito e ad iscrivervi al nostro canale youtube.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter