Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 29 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

PREVISIONI METEO – ANTICICLONE KO, saranno ancora PIOGGE e TEMPORALI in ITALIA, ecco quando e dove

PREVISIONI METEO - L'ANTICICLONE sembra tramortito dall'arrivo della saccatura di MALTEMPO: saranno ancora PIOGGE e TEMPORALI a sferzare sull'ITALIA, ecco quando e dove colpiranno

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • L’Italia respira dalla siccità dalla quale era interessata

    Negli ultimi giorni la nostra Penisola sta nuovamente tornando a respirare dopo il periodo di prolungata siccità dalla quale proveniva. Un ritorno al respiro che non indica però assolutamente la fine della grave situazione in cui versano soprattutto le regioni centro-meridionali, dove gli accumuli pluviometrici dall’inizio dell’anno rimangono comunque molto bassi rispetto a quanto si dovrebbe registrare arrivati ormai alle porte dell’estate. All’inizio del mese di maggio avevamo infatti condotto un’analisi riguardo proprio gli accumuli pluviometrici che si erano registrati fino a quel momento nelle principali città d’Italia, che ritrovate in un apposito editoriale.

    Ieri disagi al centro-sud a causa del maltempo

    Colpire duramente e in maniera intensa, questo è il trend degli ultimi anni in Italia condotto dal maltempo. Nella giornata di ieri infatti un fronte perturbato ha attraversato la nostra Penisola da nord a sud, interessando prima le regioni nordorientali attraverso violente piogge e temporali, che hanno interessato persino la città di Venezia e successivamente ed entro il pomeriggio, tutto il resto del Paese. Il maltempo ha però colpito in maniera intensa sicuramente il Lazio, dove oltre ad essersi riscontrati vari allagamenti nelle aree est della Capitale a causa dei nubifragi, si sono segnalate anche molteplici trombe d’aria lungo il litorale romano.

    Anche oggi giornata di maltempo, ma meno diffuso

    Anche la giornata di oggi sabato 30 maggio risulta essere una giornata interamente destinata al maltempo, seppur in forma meno diffusa rispetto a quanto riscontrato ieri. Inoltre, le regioni settentrionali sembrerebbero generalmente al riparo dalle correnti instabili, con condizioni meteo di maggior stabilità rispetto alla giornata di ieri. Al centro-sud invece, le piogge appaiono distribuite in maniera sparsa, ma estremamente localizzata, con piogge e acquazzoni che interessano svariati settori tra cui anche e soprattutto le aree orientali della Capitale ancora una volta. Si registra anche qualche temporale nelle zone interne del sud Italia, ma senza particolari criticità.

  • Circolazione secondaria e instabile dai quadranti orientali

    A partire dalla giornata di domani domenica 31 maggio l’Alta pressione di matrice azzorriana cercherà di recuperare il possesso del nostro Paese, riuscendoci però solo parzialmente. In realtà insisterà ancora una circolazione (che a quel punto diverrà secondaria) di aria instabile proveniente dalla Penisola balcanica che ancora una volta sarà responsabile della formazione di qualche temporale termoconvettivo nel pomeriggio di domani, come vedremo.

  • Instabilità pomeridiana per domani

    Dopo una nottata di prevalente stabilità, con piogge residuo sul basso settore adriatico e sul versante jonico della Sicilia soprattutto, le condizioni meteo tenderanno nuovamente a peggiorare sui rilievi del centro-sud a partire dal pomeriggio, grazie allo sviluppo di fenomeni termoconvettivi. Tali fenomeni interesseranno soprattutto la dorsale appenninica centro-settentrionale e localmente potrebbero risultare anche intensi. Qualche acquazzone è possibile anche lungo l’Appennino Tosco-Emiliano. Generale miglioramento in serata, con piovaschi residui su Calabria e Sicilia tirrenica.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: