Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 8 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

PREVISIONI METEO – Progressivo PEGGIORAMENTO, arrivano le prime avvisaglie di MALTEMPO, ecco dove

PREVISIONI METEO - Progressivo PEGGIORAMENTO in arrivo sulla nostra Penisola per domani, con le prime avvisaglie di MALTEMPO, ecco dove colpirà

Maltempo, immagine di repertorio fonte ANSA.
1 di 3
  • Oggi generale stabilità con picchi termici fino a +30°C al nord

    Satellite e radar meteorologico alla mano, nella giornata di oggi si osservano condizioni meteo di generale stabilità sulla nostra Penisola, grazie alla presenza dell’Alta pressione di origine africana, pronosticata in questa sede nei passati giorni con il supporto dei principali centri di calcolo. La stabilità verrebbe inoltre accompagnata da cieli in prevalenza sereni, eccezion fatta per le zone interne in special modo appenniniche delle regioni centrali alle prese con il transito di qualche ammasso nuvoloso che tuttavia non porta precipitazioni. Le temperature oggi hanno raggiunto picchi fino a +30°C al nord Italia, in particolare nel cremonese.

    Prossime ore persisterà la stabilità con temperature oltre la media

    Nel corso delle prossime ore il quadro sinottico non subirà grossi cambiamenti e rimarrà piuttosto statico così come è attualmente, con le condizioni meteo che continueranno dunque a risultare generalmente stabili sulla nostra Penisola. L’Alta pressione continuerà ad apportare i suoi effetti in Italia, con temperature che rimarranno sostenute e oltre la media del periodo e cieli perlopiù sereni. Schiarite saranno infatti possibili anche nelle zone che in queste ore stanno osservando la formazione di nuvolosità medio-alta (nonché le zone interne, come scritto in precedenza), come abbiamo approfondito all’interno di un apposito editoriale.

    Nella giornata di domani le prime avvisaglie di maltempo grazie alla progressione di una saccatura da nordovest

    La giornata di domani sabato 9 maggio invece riserverà qualche novità per il nostro Paese: nonostante infatti l’Alta pressione continuerà ad essere predominante all’interno del Mediterraneo, verrà però disturbato dai primi afflussi di correnti più instabili e umide in progressione dai quadranti nordoccidentali. Esse sono infatti portate da una saccatura di origine nordatlantica che nella fattispecie di domani interesserà dapprima la Penisola iberica e che non porterà alcun effetto sul nostro Paese (se non per un aumento della copertura nuvolosa) prima della seconda metà della giornata, come vedremo nel paragrafo successivo.

  • Seconda parte di giornata instabile, dopo una prima metà più asciutta

    Dopo una prima metà di giornata, quella di domani sabato 9 maggio, generalmente asciutta, come scritto anche in precedenza, nella seconda metà di giornata le condizioni meteo potrebbero tendere a peggiorare soprattutto lungo le aree più occidentali dell’Italia: le prime piogge comunque di debole o al più moderata intensità interesseranno infatti la Sardegna e i settori più nordoccidentali della Penisola, con accumuli che rimarranno comunque piuttosto deboli.

  • Altrove più asciutto, ma nuvoloso

    Il peggioramento delle condizioni meteo sarà comunque evidente soprattutto lungo le regioni centro-settentrionali grazie ad un aumento piuttosto visibile della copertura nuvolosa. Tuttavia, ad eccezione delle regioni e delle aree citate nel precedente paragrafo, il tempo altrove dovrebbe rimanere asciutto. Le temperature massime si mostreranno più contenute soprattutto al centro-nord in virtù della nuvolosità in arrivo, ma contestualmente aumenteranno i valori minimi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: