Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 10 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

PREVISIONI METEO – TEMPORALI ed ACQUAZZONI in sviluppo sull’ITALIA, ecco dove e quali zone colpiranno

PREVISIONI METEO - TEMPORALI ed ACQUAZZONI in sviluppo sull'ITALIA, specie a ridosso dei settori montuosi. A seguire possibile peggioramento tra venerdì e sabato, poi arriva il caldo africano

Meteo: Temporali e grandine in formazione al sud e Sicilia nelle prossime ore
1 di 4
  • Temporali locali in sviluppo sulle zone interne del centro-sud 

    Previsioni meteo – Dopo una mattinata trascorsa mediamente stabile sull’Italia, salvo residua nuvolosità sul basso Piemonte, Emilia Romagna e medio Adriatico, l’instabilità sta gradualmente tornando su alcuni settori italiani. In particolare osservando l’immagine satellitare si nota come sull’Abruzzo permanga ancora una copertura nuvolosa piuttosto consistente, responsabile di locali acquazzoni a ridosso dei settori appenninici. Nelle prossime ore pomeridiane i temporali potranno prendere forma sui settori montuosi del Lazio, Molise ed accentuarsi sull’Abruzzo; i fenomeni potranno sconfinare parzialmente fino i settori pedemontani interni del medio-basso Lazio, ovvero tra la Ciociaria e l’estrema provincia orientale di Roma.  I fenomeni saranno piuttosto localizzati e di breve durata, con cieli stellati nottetempo.

    Domani nuovi temporali diurni, in un contesto meteo estivo

    Previsioni meteo domani – L’inizio della settimana sarà caratterizzato da condizioni meteo estive su gran parte dell’Italia, seppur con qualche nube di passaggio. L’aria fresca in estensione graduale anche alle regioni meridionali, favorirà occasionali episodi instabili anche sul sud e sulle due Isole Maggiori. La mancanza di una figura altopressoria ben organizzata, favorirà lo sviluppo di acquazzoni e temporali anche nella giornata di domani, in particolare sul basso Lazio, settori appenninici dell’Abruzzo, della Calabria e sui settori montuosi delle due Isole Maggiori. Non mancheranno locali temporali anche sulle Alpi, specie del basso Piemonte e tra Lombardia ed Alto Adige. Si tratterà comunque sia di fenomeni di breve durata e meno intensi rispetto ai giorni passati. Stabile e soleggiato lungo le coste ed in pianura con clima gradevole.

    Instabilità meno diffusa, fase più estiva e con clima gradevole

    L’instabilità che caratterizzerà l’Italia tra la giornata odierna e la prima parte della prossima settimana, risulterà decisamente meno organizzata ed intensa rispetto ai giorni scorsi. Sull’Italia, infatti, stanno transitando correnti mediamente più fresche ma secche dai quadranti settentrionali, che entro la giornata di domani raggiungeranno anche l’estremo sud. I fenomeni in sviluppo durante le ore più calde, quindi, sono principalmente guidati dal calore che si accumula con l’ampio soleggiamento nei bassi strati e che in qualche modo viene parzialmente “smaltito” dall’atmosfera attraverso i moti convettivi, favoriti a ridosso dei rilievi dove le particelle riescono a salire di quota grazie alla forzante orografica fino a superare il livello di libera convezione (LFC).

     

  • Previsioni Meteo: nuovo peggioramento tra venerdì e sabato

    L’instabilità  tenderà ad accentuarsi gradualmente dalla giornata di martedì, quando acquazzoni e temporali torneranno protagonisti durante le ore diurne sui settori più interni e quelli montuosi. Un fronte temporalesco raggiungerà il nordest Italia nel corso della serata di giovedì, estendendosi in quella di venerdì a gran parte del centro. Temporali e grandinate potranno interessare non solo i settori interni, ma anche di pianura e costieri. Sabato il fronte instabile scivolerà verso sudest, causando piogge e temporali su gran parte del sud ed Isole Maggiori, mentre residui fenomeni potranno ancora svilupparsi sul basso Lazio. Le temperature subiranno una nuova flessione, mantenendosi attorno le medie del periodo.

  • Possibile ondata di caldo dopo il 20 luglio

    Dopo una settimana caratterizzata da condizioni meteo con temperature gradevoli ed a tratti instabili, una fase più estiva potrebbe raggiungere l’Italia. Secondo i principali modelli matematici, attorno al 22 luglio un’ondata di caldo raggiungerà gran parte delle regioni con temperature massime attese diffusamente fino a +35°C. Masse d’aria calde risaliranno direttamente dal nord Africa verso il Mediterraneo centro-occidentale, raggiungendo anche l’Italia. Il mese di luglio potrebbe terminare con condizioni meteo più estive anche sul nord Italia, dopo le frequenti ondate di maltempo delle ultime settimane.

  • Temporali in sviluppo sui settori interni, a seguire possibile nuova frustata temporalesca e poi arriva il gran caldo? Non dimenticarti di rimanere sempre aggiornato iscrivendoti al nostro canale Youtube!

    Bel tempo sull’Italia, salvo locali disturbi, poi nuovo rischio temporali dalla prossima settimana ed ondata calda entro la fine del mese.  Per questi motivi vi consigliamo di consultare il nostro sito ed il nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi!

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: