Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 24 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

PREVISIONI METEO – torna il MALTEMPO sull’ITALIA, ecco dove e quando

PREVISIONI METEO - domani torna il MALTEMPO sull'ITALIA con piogge e locali temporali; quota neve in calo sul Triveneto fino alle basse colline

PREVISIONI METEO - torna il MALTEMPO sull'ITALIA, ecco dove e quando
Maltempo in arrivo in Italia per domani con piogge, temporali e neve.
1 di 4
  • Oggi momentaneo miglioramento con temperature in rialzo

    Previsioni meteo – dopo una fase invernale con temperature sotto le medie del periodo, neve a bassa quota e piogge, l’inizio della giornata odierna risulta mediamente stabile su gran parte dell’Italia; la vasta area depressionaria che negli ultimi giorni era ben salda sui bacini meridionali italiani, è andata gradualmente attenuandosi. I cieli, infatti, si presentano soleggiati su gran parte della Penisola ed Isole Maggiori, salvo innocui addensamenti al Nord, Salento, Cagliaritano e  Sicilia tirrenica. Nel corso della seconda parte di giornata, il riscaldamento solare nei bassi strati ed una colonna d’aria ancora potenzialmente favorevole ai moti convettivi, darà luogo allo sviluppo di nubi cumuliformi con associati acquazzoni e locali temporali a ridosso dell’Arco Alpino, l’Appennino ed i settori interni del Centro-Sud; ampie schiarite in pianura e lungo le coste. Le temperature subiranno un graduale diffuso rialzo, portandosi durante le ore centrali del giorno fino a +18/+19°C.

    Previsioni Meteo:  Domani torna il maltempo, specie al Nord e parte del Centro

    La tregua dal maltempo, tuttavia, sarà piuttosto breve, infatti già dalla prossima notte ma ancor più nella giornata di domani piogge e temporali torneranno ad interessare parte dell’Italia. In particolare, la formazione di un’area di bassa pressione a ridosso del mar Ligure, favorirà una giornata grigia e con fenomeni diffusi al Nordovest e Triveneto; tempo più asciutto inizialmente sulla Romagna e coste adriatiche, ma con fenomeni in estensione dal tardo pomeriggio-sera. Nubi sparse al Centro-Sud ed Isole, ma con tempo inizialmente stabile, salvo piogge locali tra Sicilia e bassa Calabria. Nel corso del pomeriggio nubi minacciose si faranno strada sui settori interni ed a ridosso dell’Appennino, con possibili piogge e locali temporali, più probabili sulle Regioni centrali.

    Non solo pioggia, arriva anche la neve

    L’arrivo della nuova perturbazione, sarà accompagnato anche da un diffuso calo delle temperature, per l’ingresso di masse d’aria più fredde di matrice artica; le prime regioni a risentirne saranno quelle del Nord Italia, dove è prevista una diminuzione anche della quota neve. In particolare, i fiocchi inizialmente cadranno a partire dai 1000-1400 metri sulle Alpi centro-occidentali, fino ai 700-900 metri di quelle orientali.  Aria fredda che valicherà l’Arco Alpino nella seconda parte di giornata, quando la quota neve scenderà nel corso della serata fino ai 400-600 metri delle Alpi orientali, mentre nottetempo attorno ai 500-600 metri dell’Appennino Emiliano e diffusamente al di sotto dei 1000 metri al Nordovest ed Appennino settentrionale.

  • Tra Lunedì sera e Mercoledì temperature in diffusa flessione

    In queste ore le temperature sono tornate gradualmente a salire sull’Italia, a causa del definitivo allontanamento dell’aria fredda giunta nei giorni scorsi, con i valori massimi che nelle prossime ore si porteranno diffusamente attorno ai +18/+19°C. Tuttavia nel corso della prossima settimana, la rapida incursione artica, riporterà giù le colonnine di mercurio, con valori anche al di sotto delle medie stagionali. La diminuzione riguarderà tutta l’Italia, ma sarà più sensibile al Nord e settori adriatici, dove si potranno perdere anche 10°C.

  • Martedì maltempo in arrivo al Centro-Sud

    La bassa pressione scivolerà rapidamente verso Sudest, seguita dall’aria fredda di matrice artica, portando un peggioramento del tempo anche al Centro-Sud nella giornata di Martedì; piogge e temporali attesi su gran parte delle Regioni centrali e del Sud Peninsulare, con quota neve in deciso calo dagli iniziali 1400-1600 metri fino alle quote collinari entro la sera. Mercoledì residui fenomeni si attarderanno all’estremo Sud, ma da Ovest tornerà l’alta pressione con tempo in deciso miglioramento al Centro-Nord e Sardegna.

  • Ricordatevi di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU:

Scarica la nostra app