Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 19 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Spettacolari MAMMATUS dopo il TEMPORALE nei pressi di Roma

Vediamo cosa sono i mammatus e come si generano queste insolite nubi in seguito ad un temporale.

Nubi mammatus a Roma, 14 Aprile 2019. Foto Gabriele Zagni
1 di 3
  • “strane” nubi avvistate sui cieli di Roma nella giornata di ieri

    Osservare le nubi mammatus dopo un temporale non capita frequentemente, ma ieri sera intorno la città di Roma è accaduto proprio questo.  Cosa sono queste nuvole dall’ aspetto così particolare e come si formano? Da sapere che condizione necessaria affinchè si sviluppino queste nubi  è la presenza di un temporale, meglio se particolarmente intenso. La provincia di Roma nella giornata di ieri ha visto non a caso lo sviluppo di intensi temporali con tuoni e locali grandinate.

    Primavera capricciosa con diffusi temporali

    Proprio durante la fase di esaurimento del temporale, il cumulunembo assume la caratteristica forma ad incudine. Qui troviamo enormi quantità di cristalli di ghiaccio i quali scendendo verso il basso si trasformano in vapore acqueo che a loro volta tendono a risalire verso l’alto. Questo movimento di discesa e di risalita genera le cosiddette nubi mammatus, dalla tipica forma a “sacche”. Oltre alla presenza di un temporale è necessario anche che non ci siano delle correnti orizzontali in alta quota altrimenti il meccanismo fisico appena descritto non troverebbe condizioni ideali per realizzarsi.

  • Tendenza meteo per la Pasqua e la Pasquetta 2019

    Temporali e Mammatus anche per Pasqua e Pasquetta?

    Come viene anticipato anche nel precedente editoriale del meteorologo Roberto Schiaroli, se il giorno di Pasqua dovrebbe essere caratterizzato dal bel tempo su buona parte dell’Italia con il sole prevalente, il giorno di Pasquetta potrebbe essere compromesso durante le ore centrali della giornata e al pomeriggio da qualche veloce acquazzone o temporale, specie sui settori interni centro-settentrionali. Durante la serata non saranno escluse le possibilità di vedere qualche mammatus.

  • Vi invitiamo dunque a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Roberto Schiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.