Temperature Mediterraneo: molta energia in ballo per i temporali in Italia nei prossimi giorni

Pubblicato da Roberto Schiaroli

Temperatura superiore rispetto la media (1971-2000) sul Mediterraneo anche di 2°c, condizioni ideali per i fenomeni estremi in Italia.

Segnala
Temperature del mar Mediterraneo rispetto la media 1971-2000. Fonte meteociel.fr
  • Inizia una fase fortemente instabile in Italia

    Il clima mite del mese di Marzo e di Febbraio in gran parte dell’ Europa meridionale e del bacino del Mediterraneo ho determinato un aumento della temperatura non solo dell’ aria ma anche delle acque superficiali dei nostri mari. La foto accanto denuncia le anomalie termiche registrate nelle ultime ore nel bacino del Mediterraneo rispetto la climatologia di riferimento (1971-2000). Si notano anomalie positive di temperature un pò su tutto il bacino del Mediterraneo ma soprattutto sul basso Adriatico, e sul Tirreno tra la Toscana, Sardegna e la Sicilia. Un mare così caldo può essere dannoso non solo per alto rischio di fenomeni estremi, ma anche per la fauna locale come dimostrato dalla strage di pesci nella laguna di Orbetello dovuta all’aumento della temperatura del mare e la conseguente diminuzione dell’ossigeno presente in acqua.

    Anomalie anche di 2°c e molta energia in ballo per i temporali primaverili

    Si registrano ad oggi valori oltre la media di riferimento (1971-2000) anche di 2°c sul Tirreno e sull’ Adriatico, acque superficiali più calde del normale e molta energia in ballo nelle prossime ore e nei prossimi giorni per i fenomeni temporaleschi. Così come ampiamente accennato nei precedenti editoriali che potete consultare all’ interno del nostro portale, sull’ Italia è in azione una depressione e con associate correnti fredde in quota, un mix ideale per i temporali e la grandine.

  • Attività temporalesca e filmini rilevati nelle ultime ore. Fonte Blitzortung

    Attività temporalesca in queste ore sul Mediterraneo

    Nella giornata odierna come anche in quella di domani e nelle prossime della settimana in corso, sull’ Italia saranno molte le piogge e le probabilità di vedere temporali specie al pomeriggio e in serata. Nella carta qui accanto vediamo le fulminazioni registrate sul bacino del Mediterraneo durante la prima metà della giornata odierna. Fulmini e temporali che stanno raggiungendo diverse regioni della nostra penisola come ampiamente descritto e previsto in questo specifico editoriale.

  • Tendenza meteo per il prossimo weekend.

    Tendenza meteo per il prossimo weekend.

    Temporali molto probabili nei prossimi giorni

    L’ anticiclone attualmente tra l’ Islanda e la Scandinavia tenderà a rafforzarsi sul nord Europa e nei prossimi giorni masse di aria polare artica raggiungeranno l’ Europa centrale. Intanto sull’ Italia persisteranno condizioni di tempo molto instabile a causa dell’ azione di una depressione in grado di generare altre precipitazioni anche temporalesche e nevicate al nord Italia anche al di sotto dei 800 metri di quota nel weekend,poco più in alto invece in Appennino.

     

  • Continuate nel seguire tutte le previsioni meteo in Italia e in tutti i loro dettagli sul nostro sito.


Iscriviti alla nostra newsletter

Roberto Schiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter