Venerdì 23 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

TENDENZA METEO: clima invernale in settimana con piogge e anche neve su diverse regioni

Maltempo sull'Italia durante la prossima settimana con piogge, temporali e anche neve, vediamo la tendenza meteo

Diverse fasi di maltempo in settimana con fronti da nord-ovest, ecco la tendenza meteo
Diverse fasi di maltempo in settimana con fronti da nord-ovest, ecco la tendenza meteo
1 di 2
  • Peggioramento meteo in arrivo

    Condizioni meteo in prevalenza stabili durante questo secondo weekend di marzo anche se non mancheranno molte nuvole in transito e deboli precipitazioni al Centro-Nord, specie nella giornata di Domenica come approfondito nei nostri precedenti editoriali. Situazione meteo decisamente diversa sull’Italia per l’inizio della prossima settimana. I principali modelli confermano infatti il passaggio di un fronte freddo da nord-ovest verso sud-est con correnti più fredde in ingresso dai quadranti nord-orientali. Tra Lunedì e Martedì ci aspettiamo un calo delle temperature anche importante soprattutto sulle regioni del medio Adriatico e al Sud interessate da questi giorni da anomalie positive anche di +10 gradi. Le temperature scenderanno invece sotto le medie anche di 5/7 gradi riportandoci di nuovo in condizioni invernali. Avremo ovviamente anche un rapido passaggio di fenomeni, che si concentreranno sul medio-basso Adriatico e al Sud dove la neve potrà scendere fin verso i 500 metri.

    Temperature in calo e neve a bassa quota

    La giornata di Lunedì 11 marzo vedrà precipitazioni anche intense scivolare lungo l’Adriatico con locali temporali su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia. Condizioni meteo più asciutte al Nord anche se qualche fenomeno non è escluso nelle prime fasi del peggioramento sul Triveneto. Tempo in prevalenza stabile anche lungo il Tirreno centrale seppur con qualche rapida precipitazione in transito tra il pomeriggio e la sera di Lunedì. Neve sull’Appenino centrale in calo tra la sera e la notte fin sotto i 1000 metri. Maltempo poi verso le regioni del Sud con locali temporali anche sulla Sicilia settentrionale. Neve in calo anche sull’Appennino meridionale, localmente fin verso i 500-600 metri tra la notte e le prime ore di Martedì. Ancora qualche fenomeno al Sud nella giornata seguente mentre al Centro-Nord il sole tornerà ad essere prevalente, seppure temporaneamente. Tra Mercoledì e Giovedì è dunque atteso un nuovo peggioramento meteo secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli.

  • Maltempo e piogge anche nella seconda parte della settimana

    Una vasta e profonda depressione dovrebbe interessare l’Europa centro-settentrionale a partire da metà settimana, l’anticiclone delle Azzorre dovrebbe invece prendere forza sull’Atlantico centro-meridionale con valori massimi al suolo fino a 1040 hPa. Da qui muoverebbe una serie di perturbazioni dal nord-atlantico verso il Mediterraneo centrale. Fase fredda tra Lunedì e Martedì seguita da una breve pausa. A seguire il modello GFS mostra il passaggio di una nuova e profonda struttura depressionaria sull’Europa centro-settentrionale. Questa potrebbe allungare i sui effetti fin sul Mediterraneo centrale facendo transitare nuove perturbazioni. Tra Mercoledì e Giovedì di nuovo un fronte freddo da nord-ovest verso sud-est ma questa volta con un ingresso un po’ più occidentale e dunque precipitazioni più abbondanti. Anche il modello europeo ECMWF mostra una simile evoluzione dunque uno scenario abbastanza attendibile per il momento circa la prossima settimana. Trattandosi comunque di tendenze meteo vi invitiamo come sempre a seguire tutti i prossimi aggiornamenti e ad iscrivervi al nostro canale youtube.


1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Francesco Cibelli

Sono appassionato di meteorologia da sempre, mi sono laureato in Fisica dell'Atmosfera e meteorologia all'università di Roma Tor Vergata entrando a far parte del team di CentroMeteoItaliano.it nel 2014 come meteorologo. Oltre che elaborare giornalmente previsioni meteo e bollettini mi occupo anche della gestione dei modelli di calcolo per l'atmosfera e per il mare. Sono un amante del freddo, della neve e in generale dei fenomeni più estremi.