Venti: superati i 100 km/h. Ecco cosa attendersi nelle prossime ore

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Venti: superati i 100 km/h in alcune regioni. Attenuazione nel corso delle prossime ore

Segnala
Venti: raffiche intense su molte regioni. Fonte:newz.it
  • Raffiche intense da nord a sud

    Il passaggio della veloce perturbazione che ha interessato parte del nord Italia, ha portato locali piogge soprattutto tra Lombardia e Veneto e adesso ha abbandonato la nostra penisola. Al suo passaggio è stata accompagnata da venti forti su molte regioni e in particolare sul medio versante Adriatico, tra Romagna, Marche e Abruzzo, dove le raffiche hanno superato i 100 km/h in alcune dell’appennino marchigiano, soprattutto nella nottata odierna. I forti venti hanno interessato anche le zone alpine di confine, con disagi soprattutto in Svizzera, dove si sono toccati i 128 km/h sulla cima dello Chasseral, i 127 km/h sul Moléson e i 126 km/h sul ghiacciaio Diablerets (Fonte: www.laregione.ch).

    Forti venti anche in città

    Il vento di “garbino” ha interessato soprattutto le Marche, facendo schizzare le temperature ben oltre i 20 gradi. Le raffiche hanno creato qualche piccolo disagio in città come Ascoli Piceno, Macerata e Fermo, per lo più dovuto a rami spezzati e cartelloni divelti. I venti di provenienza sud-occidentale hanno mantenuto le temperature molto alte anche nelle ore notturne e soltanto questa mattina i valori sono scesi di qualche grado, a seguito dell’attenuazione dei venti. Per la giornata odierna sono previsti venti ancora moderati lungo l’appennino centrale ma senza più superare i 100 km/h.

  • Importante peggioramento per metà mese

    Al momento in Italia continua questa fase eccessivamente mite e continuerà ancora nei prossimi giorni, seppur intervallata da qualche pioggia specie al nord. Spingendosi oltre e volgendo lo sguardo alla prossima settimana le cose potrebbero finalmente cambiare, poiché arriverebbero precipitazioni anche importanti un po’ su tutte le regioni e tornerebbero le nevicate a quote di media montagna. Prima di ciò, come mostrato anche dai modelli del nostro centro di calcolo, ci aspettiamo a vivere un peggioramento al centro-nord tra la giornata di domani e quella di venerdì, in un contesto ancora mite.Ovviamente è ancora troppo presto per poter essere più precisi quindi vi ricordiamo come sempre, a seguire tutti gli aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito meteo che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter