Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Celiachia, in arrivo la soluzione per dire addio alle diete senza glutine

Celiachia, in arrivo il vaccino
1 di 3
  • In arrivo il vaccino anti-celiachia già sperimentato con successo in Australia da una equipe di ricercatori

    Celiachia, in arrivo il vaccino

    Non sarà più necessario ricorrere alle diete senza glutine per combattere la celiachia

    La Celiachia induce milioni di persone a limitare la propria alimentazione a causa della forte intolleranza al glutine che infiamma le cellule dell’intestino. La grande novità annunciata in questi giorni è la scoperta di un vaccino molto efficace che potrebbe consentire a chi soffre di questa fastidiosa patologia di tornare a mangiare normalmente senza dover seguire scrupolosamente la classica dieta senza glutine. Il merito appartiene ad un gruppo di ricercatori australiani che hanno sperimentato il primo vaccino al mondo in grado di contrastare efficacemente la Celiachia.

    Come agisce il nuovo Nexvax2

    Il nome del vaccino è Nexvax2, già giunto alla seconda fase di sperimentazione, in grado di riprogrammare la risposta del sistema immunitario all’ingestione di glutine. Le diete senza glutine, oltre a privare i celiaci della possibilità di poter mangiare pane e pasta, possono anche comportare gravi conseguenze per la salute, inclusa la malnutrizione. Ovviamente non va confusa la Celiachia con la semplice intolleranza al glutine, che può portare solo disturbi blandi e comunque gestibili. A presentare questo nuovo vaccino, assolutamente rivoluzionario, è stato il ricercatore capo e gastroenterologo, Jason Tye-Din che opera al Royal Melbourne Hospital, Tye-Dyb ha spiegato che questo vaccino punta alle cellule specifiche del glutine educando il nostro organismo a gestire il glutine in modo efficace evitando la classica infiammazione all’intestino che causa gravi problemi a chi ne soffre.

  • Come agisce il vaccino anti-celiachia

    La somministrazione del vaccino contro la Celiachia consente, al nostro corpo, di poter sviluppare una maggiore tolleranza al glutine, consentendo a chi ne soffre di poter tornare a mangiare pane, pasta e cibi che contengono glutine. Nel nostro paese, i caso diagonisticati di celiachia sono circa 200 mila anche se, secondo una nota del Ministero della Salute, sarebbero circa 500 mila le persone che potenzialmente ne soffrono in modo del tutto inconsapevole.

  • Previsioni meteo sabato 3 novembre 2018

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Chitarrista per hobby, coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per alcuni siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia grande passione innata per il giornalismo. Amo scrivere di politica, economia (adoro i testi di Stigliz e i saggi di Rampini), salute, attualità e sport. Spero di poterne fare un mestiere in grado di darmi stabilità e certezze. L'idea che ho della vita la condenso in una metafora tratta dal volley: se la vita ti pone davanti ad un muro, affrontalo con le mani alzate...

SEGUICI SU: