Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, Conte: “Io farò il vaccino e lo raccomando a tutti gli italiani”

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha incoraggiato gli italiani a sottoporsi al vaccino per il coronavirus: ecco le sue parole

Coronavirus, Conte: “Io farò il vaccino e lo raccomando a tutti gli italiani”
Fonte foto: ansa.it
1 di 2
  • Coronavirus, Conte: “Io farò il vaccino e lo raccomando a tutti gli italiani”

    Il coronavirus continua ad affliggere l’Italia e, nonostante gli ultimi dati incoraggianti derivati dai lockdown o semi-lockdown territoriali, l’impressione è che la vera svolta nella guerra contro il “nemico invisibile” sia l’arrivo del vaccino. Soltanto con l’ “antidoto” si potrà stare “un passo avanti” al virus e gestire la situazione con meno pressioni sanitarie, economiche e sociali. E a sponsorizzare il vaccino, che dovrebbe essere disponibile in Italia a partire da fine gennaio 2021, è stato proprio il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte il quale, come riportato da SkyTg24, ha affermato che “non c’è un orientamento per l’obbligo del vaccino, ma lo raccomandiamo. L’obbligo è scelta forte. Io lo farò senz’altro perché quando sarà ammesso sarà sicuro e testato. Sarà disponibile prima per le categorie vulnerabili ed esposte”. L’ANNUNCIO DEL MINISTRO SPERANZA: “ECCO IL PIANO STRATEGICO PER I VACCINI”

    Cosa ha detto Conte

    Stiamo lavorando – ha proseguito Conte – sulla possibilità di spostamenti tra regioni per il periodo natalizio, tuttavia saranno emanate misure ad hoc. Si rischia altrimenti di ripetere quello che è successo a ferragosto e non ce lo possiamo permettere: consentire tutte occasioni di socialità tipiche del periodo natalizio non è possibile”. Una doccia fredda per chi, chissà per quale motivo, pensava a un Natale come tutti gli altri con maxi raduni familiari e cenoni. E un pensiero anche a chi stava già “pianificando” sciate in libertà in montagna: “non possiamo consentire – ha detto – vacanze indiscriminate sulla neve. Anche per gli impianti da sci, il problema del protocollo è un conto ma tutto ciò che ruota attorno alle vacanze sulla neve è incontrollabile”. 

    Due Dpcm in arrivo?

    Molto probabilmente i Dpcm saranno due: uno dal 3 dicembre fino a ridosso di Natale, un altro per le festività vere e proprie. Quest’ultimo potrebbe consentire lo shopping per gli acquisti, permettendo ai negozi di rimanere aperti in una fascia oraria più ampia per evitare assembramenti. Potrebbero anche aprire i centri commerciali nei weekend e nei giorni festivi, contingentando gli ingressi. Possibile apertura serale per ristoranti e pub, con raccomandazioni (e non divieti) per il cenone a casa: tra le ipotesi quella di essere al massimo in sei a tavola. LA MINISTRA AZZOLINA FURIOSA IN CONSIGLIO DEI MINISTRI: “PENSATE SOLO A RIAPRIRE I RISTORANTI…”

    CONTINUA A LEGGERE

  • Coronavirus, il bollettino di mercoledì 25 novembre 2020

    Sono 25.853 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia (ieri 23.232), a fronte di 230.007 tamponi giornalieri effettuati (ieri 188.659), con la percentuale di positivi all’11,2% (ieri 12,3%). È questo il quadro che emerge dal bollettino del Ministero della Salute del 25 novembre sulla situazione coronavirus in Italia. Le vittime sono 722 in un giorno, mentre le terapie intensive arrivano a 3.848 (+32)

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: