Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 18 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, Conte: “La situazione è differente rispetto alla prima ondata ed ora la strategia è diversa…”. Le parole del Premier

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è tornato a parlare della lotta al Covid-19 in Italia, sottolineando come la situazione sia profondamente diversa rispetto ai mesi del lockdown

Coronavirus, Conte: “La situazione è differente rispetto alla prima ondata ed ora la strategia è diversa…”. Le parole del Premier
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante la videoconferenza tra il il governo, sindacati e industriali, Roma, 13 marzo 2020. Fonte foto: ansa.it
1 di 3
  • Covid-19, i contagi tornano a salire in Italia

    Nelle ultime settimane in Italia si è registrato un incremento significativo dei contagi da Covid-19 e questo rappresenta un campanello d’allarme che non deve essere sottovalutato. Di fronte ad uno scenario di questo tipo, dunque, è molto importante intervenire in modo tempestivo, in modo da impedire che i numeri del contagio possano ulteriormente crescere, finendo per mandare in grossa difficoltà il sistema sanitario nazionale come accaduto nei mesi del lockdwn. Per questo motivo, dunque, il Presidente del Consiglio ha firmato un nuovo Dpcm che prevede delle misure più stringenti, in modo da contenere il contagio e invertire il trend che si sta registrando in queste settimane.

    Coronavirus, Conte: “La situazione è differente rispetto alla prima ondata ed ora la strategia è diversa…”

    Dunque, come sottolineato nel paragrafo precedente, nell’ultimo periodo in Italia si sta vivendo un nuovo importante incremento dei casi di Covid-19, ma nonostante l’impennata della curva epidemiologica la situazione appare decisamente diversa rispetto ai mesi che ci hanno condotti al lockdown. Ne è convinto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il quale, intervenendo nel corso di una conferenza stampa tenuta con il Premier spagnolo Pedro Sanchez, ci ha tenuto a chiarire le differenze e – come riportato da “Huffingtonpost.it” – ha dichiarato: “La situazione è completamente diversa rispetto alla prima ondata. Non possiamo, dunque, riproporre la stessa strategia. Non eravamo preparati allora, adesso invece la situazione è diversa, sensibilmente diversa “. CORONAVIRUS, TORNA L’AUTOCERTIFICAZIONE: ECCO DOVE E QUANDO

    Covid-19, Conte: “Nuove misure restrittive possono essere disposte a livello territoriale”

    Dunque, il Premier Conte ha sottolineato come in questa fase si debba attuare una strategia differente rispetto a quanto accaduto in passato e, in tal senso –  come riportato da “Huffingtonpost.it” – ha sottolineato che ora esiste la possibilità che nuove misure restrittive “possano essere disposte a livello territoriale dai presidente di regione e anche dai sindaci laddove la situazione critica lo richieda“. Il tutto, inoltre – ha precisato Conte – deve avvenire nel quadro di un coordinamento di natura nazionale, in particolar modo con il Ministero della Salute. Nella pagina successiva potrete leggere altre importanti dichiarazioni rilasciate dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. CORONAVIRUS, CONTE ANNUNCIA IMPORTANTI NOVITÀ SUL VACCINO. ECCO LE SUE PAROLE 

    CONTINUA A LEGGERE

  • Covid-19, Conte: “La strategia diversa si giova anche di un sistema di monitoraggio molto sofisticato”

    Nei paragrafi precedenti vi abbiamo dato conto delle parole del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha voluto sottolineare come in questa fase in Italia si debba attuare una strategia diversa rispetto a quella messa in campo nella prima ondata dell’epidemia. Come riportato da “IlFattoQuotidiano.it”, il Premier ha ribadito come oggi nel nostro Paese si arrivino a fare sino a 160.000 test al giorno e si distribuiscano quotidianamente 20 milioni di mascherine, alcune in modo gratuito negli ospedali, nelle scuole o alle forze di polizia. Conte, inoltre, ha aggiunto: “La strategia diversa si giova anche di un sistema di monitoraggio molto sofisticato“.

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 20 ottobre 2020

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di oggi, domenica 20 ottobre 2020, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 144.737. Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 36.705 (+89 rispetto a ieri), mentre i guariti/dimessi 255.005 (+2.046). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano 870 (+73). In generale, il totale dei casi è di 434.449  (+10.874 rispetto a ieri).

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: