Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 24 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, Dpcm Natale: Italia zona rossa? Ecco cosa cambierà

Coronavirus, in arrivo il nuovo Dpcm: ecco cosa sarà possibile (e non possibile) fare durante le festività natalizie

Coronavirus, Dpcm Natale: Italia zona rossa? Ecco cosa cambierà
Coronavirus, Dpcm Natale: Italia zona rossa? Ecco cosa cambierà - Foto YouTube
1 di 3
  • Coronavirus, giornata decisiva per le misure delle festività natalizie

    Ormai non ci sono più dubbi: in Italia ci sarà un’ulteriore stretta per evitare spostamenti e assembramenti non necessari durante le festività natalizie. Governo e altre istituzioni stanno discutendo da giorni ma quest’oggi potrebbe essere il giorno decisivo per giungere ad un accordo, in attesa del Consiglio dei Ministri che dovrebbe tenersi nel weekend per mettere nero su bianco il provvedimento. Come dichiarato dalla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, “oggi si decide. Il ministero della Salute ha proposto misure più severe che prevedono qualcosa che somiglia a una zona rossa”. Leggi anche Coronavirus, nuova ordinanza: stop agli spostamenti tra Comuni in Veneto. Ecco cosa cambierà da sabato

    Italia verso la zona rossa (ma non per l’intero periodo)

    Proprio in queste ore sono in corso delle riunioni tra Governo e Regioni per giungere ad una decisione condivisa, anche se a quanto pare ci sarebbero solo alcuni dettagli da limare: sì alla zona rossa, ma non per l’intero periodo. Molto probabilmente, stando a quanto riportato da Quotidiano.net, avremo un lockdown duro solo nei giorni festivi e prefestivi e una zona gialla negli altri giorni (con limitazioni agli spostamenti tra Regioni). Leggi anche Coronavirus, Toscana, Abruzzo e Campania potrebbero passare da zona gialla a rossa in tre giorni, ecco perché

    Ecco cosa si potrà fare fino al 23 dicembre

    Da lunedì 21 scatterà il divieto di spostamento fuori regione, salvo che per motivi di lavoro, salute o urgenza, con la possibilità di tornare alla residenza, domicilio o abitazioni. I negozi, almeno nelle zone gialle, resteranno aperti fino alle 21; bar e ristorante fino alle 18; aperti anche barbieri e parrucchieri, mentre alle 22 scatta il coprifuoco. Queste, a meno di stravolgimenti improvvisi, le regole in vigore fino al 23 dicembre. Leggi anche Coronavirus, in Umbria, a Gualdo Tadino, arriva l’ordinanza più restrittiva d’Italia in vista del Natale: ecco cosa prevede

    CONTINUA A LEGGERE

  • La situazione dal 24 dicembre al 6 gennaio

    Dal 24 dicembre, almeno secondo le ultime indiscrezioni, e fino al 27 dicembre scatterà invece la zona rossa: chiusi negozi, bar e ristoranti, aperti alimentari, farmacie, tabacchi, edicole e librerie. Spostamenti vietati anche all’interno del proprio Comune se non per motivi di salute, lavoro e urgenza. Permesse le messe, mentre pranzi e cene si potranno tenere solo con il nucleo convivente (possibile deroga per non più di due congiunti stretti come genitori anziani o figli). Maggiore libertà dal 28 al 30 dicembre, con un ritorno alla zona gialla nazionale (da domenica, probabilmente, solo l’Abruzzo sarà in zona arancione); nuovo lockdown, poi, dal 31 dicembre al 3 gennaio, mentre si riaprirà poi dal 4 gennaio; ricordiamo che fino al 6 gennaio saranno comunque vietati gli spostamenti fuori Regione.

  • Coronavirus in Italia, il bollettino odierno

    Nella giornata di oggi, in Italia, sono stati registrati 18:236 nuovi casi di Coronavirus su 185.320 tamponi effettuati, per un tasso di positività pari al 9,8%. 683 i decessi. 2.855 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di 71 unità. In calo anche il totale dei ricoverati con sintomi, ora 26.427. Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna le Regioni con i maggiori incrementi quotidiani.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascina il mondo dell'informazione e quello della comunicazione. Tra gli argomenti che seguo con maggiore interesse: tutto ciò che riguardala tv. Reality show, talent show senza tralasciare gossip e altri programmi vari. Seguo molto anche tutto ciò che riguarda la tecnologia e mi occupo di natura e scienza

SEGUICI SU: