Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 13 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, il 3 giugno cadrà l’obbligo di quarantena per i cittadini provenienti dai Paesi Schengen e dalla Gran Bretagna

Nell’ambito dell’emergenza Covid-19, il 3 giugno 2020 rappresenta una data da cerchiare di rosso sul calendario: oltre alla libertà di spostamenti tra regioni italiana, saranno concessi anche altri spostamenti.

Dpcm Settembre
Dpcm 7 settembre, ecco le misure previste
1 di 2
  • Coronavirus, dal 3 giugno concessi gli spostamenti tra regioni

    L’Italia continua a vivere la cosiddetta “Fase 2”, vale a dire quella della convivenza con il Covid-19 e a partire dal prossimo 3 giugno il nostro Paese si renderà protagonista di un ulteriore passo verso la normalità: quella data, infatti, sarà dato il via libera agli spostamenti tra tutte le regioni d’Italia, compresa la Lombardia. Nonostante i contagi di quest’ultima continuino ad essere piuttosto alti, il Governo ha deciso di uniformare le decisioni a tutto il territorio nazionale, consentendo ai cittadini di muoversi liberamente. Tale decisione comporta chiaramente un ulteriore innalzamento del livello di attenzione: nella fase che partirà dal prossimo 3 giugno, infatti, sarà ancora più determinante individuare immediatamente i nuovi focolai, in modo da isolare nel minor tempo possibile i soggetti positivi e chi è venuto in contatto con loro, impedendo che il contagio possa nuovamente diffondersi.

    Coronavirus, il 3 giugno cadrà l’obbligo di quarantena per i cittadini provenienti dai Paesi Schengen e dalla Gran Bretagna

    Dunque, abbiamo sottolineato come a partire dal prossimo 3 giugno 2020, tutti i cittadini italiani avranno la possibilità di muoversi liberamente su tutto il territorio nazionale, senza alcun tipo di limitazione. Secondo quanto riportato da “IlSole24Ore.com”, inoltre, il Governo ha annunciato che a partire dal prossimo 3 giugno cadrà anche l’obbligo della quarantena di 14 giorni per i cittadini stranieri che provengono dai Paesi Schengen e dalla Gran Bretagna. Per il resto dei cittadini europei, invece, tale obbligo cesserà a partire dal 15 giugno. A spiegare la decisione assunta dal Governo è stato il Ministro della Salute Roberto Speranza, il quale ha dichiarato: “Al momento non ci sono ragioni per rivedere la programmata riapertura degli spostamenti. Monitoreremo ancora nelle prossime ore l’andamento della curva”.

    Coronavirus, ISS “Al momento nessuna situazione critica in Italia relativa al Covid-19”

    L’Italia, quindi, si prepara a compiere un ulteriore ed importante passo verso la normalità: a partire dal prossimo 3 giugno, infatti, non vi sarà solo la possibilità di spostarsi liberamente tra tutte le regioni d’Italia, ma cadrà anche l’obbligo della quarantena di 14 giorni per i cittadini stranieri che provengono dai Paesi Schengen e dalla Gran Bretagna. Per il resto dei cittadini europei, invece, tale obbligo cesserà a partire dal 15 giugno. A fornire ulteriori informazioni in merito alla riapertura delle frontiere regionali ci ha pensato anche l’Istituto Superiore di Sanità che – come riportato da “Repubblica.it” – ha evidenziato: “Al momento non c’è in Italia alcuna situazione critica relativa all’epidemia di Covid-19”. Dunque, a partire dal 3 giugno l’Italia si renderà protagonista di un ulteriore passo verso la normalità, nella consapevolezza di dover mantenere sempre molto alta la soglia di attenzione perché la battaglia contro il Covid-19 non è stata ancora vinta.

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 30 maggio 2020

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di oggi, sabato 30 maggio 2020, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 43.691. Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 33.340 (+111 rispetto a ieri), mentre i guariti/dimessi sono 155.633 (+2.789). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano 450 (-25). In generale, il totale dei casi è di 232.664 (+416).

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: