Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 18 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus: la clorochina è una possibile cura secondo uno studio | Le raccomandazioni dell’Oms

Coronavirus: la clorocihina è una possibile cura secondo uno studio cinese - Le raccomandazioni dell'Oms e le opinizioni dei farmacologi italiani

Coronavirus: la clorochina è una possibile cura secondo uno studio | Le raccomandazioni dell’Oms
coronavirus, foto: Pixabay
1 di 2
  • Coronavirus: la clorochina è una possibile cura secondo uno studio – Le raccomandazioni dell’Oms

    La clorochina potrebbe essere una possibile cura per il Coronavirus? Si tratta di un farmaco utilizzato per la prevenzione e la terapia della malaria e di alcune patologie autoimmuni. Secondo una nuova ricerca scientifica può inibire in vitro l’infezione causata dal coronavirus 2019-nCov, come riporta Ansa.it.

    La ricerca

    Scoperta che è stata pubblicata sulla rivista scientifica Cell Research. Studio condotto da alcuni ricercatori cinesi dell’Istituto di virologia di Wuhan, dell’Accademia cinese delle Scienze e dell’Istituto di farmacologia e tossicologia di Pechino. La clorochina può bloccare le infezioni virali modificando i livelli di acidità e basicità all’interno delle cellule bersaglio, andando ad interferire sui recettori del coronavirus SARS. Secondo le più recenti ricerche, la clorochina ha dimostrato un effetto antivirale dell’infezione da coronavirus nelle cellule Vero E6. Queste cellule rappresentano una delle linee cellulari di mammiferi più comunemente usate negli studi microbiologici, biologici e molecolari.

    Secondo gli scienziati cinesei la clorochina sarebbe applicabile

    Secondo gli scienziati, la clorochina è potenzialmente applicabile in ambito clinico contro il nuovo coronavirus 2019-nCov. Sun Yanrong, vicedirettore del China National Center for Biotechnology Development, ha confermato gli effetti della clorochina nell’inibire l’infezione causata dal coronavirus durante una conferenza stampa che è stata tenuta ieri dalla Commissione Sanitaria Nazionale cinese. Leggi anche perchè i polmoni degli ex fumatori guariscono e le proprietà del bergamotto

  • L’Oms frena: non esistono terapie note

    Come riporta Repubblica.it l’Oms frena, ricordando che non esistono terapie note: “Non esistono ancora terapie efficaci contro il 2019-nCoV e l’Oms ricorda che solo studi su larga scala possono essere efficaci e sicuri. Prima bisogna affrontare lunghe sperimentazioni e passare attraverso anche qualche sconfitta“. Lo ha spiegato il portavoce dell’Oms Tarik Jasarevic.

    Studio interessante secondo il farmacologo Garattini, ma occorrono ulteriori ricerche

    Non ci sono soluzioni contro il virus cinese come confermano anche gli esperti italiani. Secondo Silvio Garattini, presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs: “Lo studio sull’anti-malarico clorochina è molto interessante. Il problema è che occorrono degli studi sull’animale prima di passare dalle sperimentazioni in vitro alla pratica clinica”.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: