Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 7 Maggio
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, obbligo di mascherine all’aperto a Capri: ecco la nuova ordinanza e cosa sta succedendo

Il Sindaco di Capri Marino Lembo ha emesso un'ordinanza che prevede l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto: ecco cosa è successo e perché

Coronavirus, obbligo di mascherine all’aperto a Capri: ecco la nuova ordinanza e cosa sta succedendo
Foto PixaBay
1 di 3
  • Coronavirus, obbligo di mascherine all’aperto a Capri: ecco la nuova ordinanza e cosa sta succedendo

    Arriva una nuova ordinanza per l’isola di Capri, una delle più gettonate per le vacanze estive in Italia: il Sindaco Marino Lembo, come riportato da Adnkronos, ha imposto l’obbligo di indossare le mascherine anche all’aperto dal venerdì alla domenica nella fascia oraria 18-4. In poche parole, chiunque si troverà a Capri nel weekend (da qui a data da destinarsi) dovrà portare la mascherina anche se non raggiungerà un luogo chiuso. Il motivo? Il rischio di dare una seconda possibilità al coronavirus dopo che la situazione sta progressivamente migliorando in tutta Italia. Hanno fatto discutere, infatti, le scene dello scorso fine settimana con assembramenti di persone e il non rispetto del distanziamento sociale a Capri. Da qui, appunto, la decisione del Sindaco di prendere provvedimenti in merito. LA REGIONE CHE RISCHIA DI TORNARE IN LOCKDOWN

    Nuova ordinanza anche a Ponza: stop agli sbarchi dei diportisti tranne per “motivi di urgenza”

    “É fatto divieto alle persone imbarcate o ospiti sulle unità da diporto alla fonda nelle acque circostanti il territorio del Comune di Ponza di sbarcare sulla costa isolana, salvo per comprovati motivi di urgenza, di salute o di forza maggiore da comunicare subito alle forze dell’ordine”. Questo il testo dell’ordinanza numero 79 firmata dal sindaco di Ponza, riportata da IlFaroOnline.it. I diportisti non potranno sbarcare sull’isola tranne che per motivi di reale urgenza, i quali sono specificati nel testo dell’ordinanza. Inoltre, qualora sbarcassero sull’isola, sarebbero sottoposti alla misurazione della temperatura corporea. Lo sbarco dovrà dunque essere autorizzato e si potrà tenere solo in orari prestabiliti: dalle 8 alle 10.30 e dalle 19.30 alle 24. Si tratta di misure prese anche in relazione alla lotta al virus: Ponza risulta piena di turisti nonostante la situazione attuale. La forza pubblica deve essere informata sullo sbarco dei diportisti, qualora avessero motivi di reale necessità. ECCO COME L’ITALIA SI STA PREPARANDO A UNA POSSIBILE SECONDA ONDATA

    Divieto di vendita di alcolici a Firenze: ecco quando e per quanto tempo

    Tante le nuove ordinanze in questi giorni in Italia. Abbiamo segnalato quella attiva a Ponza ma diverse sono in vigore, una delle ultime è quella emanata a Firenze. Una nuova ordinanza è in vigore a Firenze pochi giorni fa e resterà valida fino al 31 agosto, proprio per limitare la vendita di alcolici e la presenza eccessiva di persone nei locali. Come riportato da met.cittametropolitana.fi.it, sono previste sanzioni per i trasgressori e multe fino a 500 euro per chi non la rispetta. Tale ordinanza è stata firmata ieri dal sindaco Nardella Dario e prevede il divieto di vendita di bevande alcoliche in qualunque contenitore dalle 20 alle 6 di tutti i giorni della settimana in tutto il centro storico Unesco. 

  • Arriva la nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: ecco quando saranno obbligatorie

    É arrivata la ordinanza sulle mascherine in Lombardia. La mascherina è obbligatoria al chiuso, all’aperto solo in alcuni casi. Vediamo quali. Mercoledì 15 luglio è giunta la nuova ordinanza della regione Lombardia per contrastare l’emergenza coronavirus. Al chiuso la mascherina si deve indossare sempre, in qualsiasi caso. All’aperto la situazione invece cambia. L’obbligo c’è solo qualora non sia possibile rispettare il distanziamento sociale, come riporta milanotoday.it.

    Lanuova ordinanza della regione Lombardia sulle mascherine

    La nuova ordinanza è entrata in vigore mercoledì 15 luglio. Fino al 31 luglio rimane l’obbligo di mascherina al chuso. Le mascherine poi vanno indossate anche all’aperto in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale di un metro tra persone che non facciano parte dello stesso gruppo familiare oppure non siano conviventi. Per luoghi al chiuso si intendono negozi, locali ed anche i mezzi pubblici. All’aperto l’obbligo c’è solo quando non è possibile rispettare la distanza di sicurezza di un metro.

  • Coronavirus, il bollettino di martedì 21 luglio 2020

    In Italia le persone complessivamente risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 244.752. Le vittime, in totale, sono 35.073, con 15 decessi nelle ultime 24 ore (ieri 13). Il totale dei positivi, compresi morti e guariti, registra un incremento di 129 casi (ieri +190), di cui 34 in Lombardia. Lo riportano i dati del bollettino quotidiano del Ministero della Salute.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia