Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, salgono a 130 i positivi a Mazzarino: arriva una nuova ordinanza del sindaco

Coronavirus, aumentano i positivi che raggiungono quota 130. Nuova ordinanza nel comune di Mazzarino, Sicilia, ecco cosa prevede

Coronavirus, salgono a 130 i positivi a Mazzarino: arriva una nuova ordinanza del sindaco
Fonte immagine Pixabay
1 di 3
  • Coronavirus, l’Italia continua la lotta al COVID-19

    L’Italia sta continuando a fronteggiare quest’altra ondata di contagi, un nemico invisibile che è ormai tra noi da ben 10 mesi. Tra restrizioni e divieti si continua la lotta al virus. Nel frattempo anche l’Abruzzo da giorni è diventato zona rossa mentre altre regioni attendono di cambiare la loro colarazione. Importanti manovre al governo e nuovo Dpcm in vista ma nel frattempo si susseguono nuove ordinanze o divieti nelle regioni italiane e proprio negli ultimi giorni anche Speranza ha emanato una nuova ordinanza inerente gli allevamenti di visoni. Non solo, si moltiplicano anche i provvedimenti dei sindaci nei diversi comuni o città proprio per fronteggiare l’emergenza COVID-19, come accaduto ad esempio nelle ultime ore a Mazzarino, comune siculo in provincia di Caltanissetta. Leggi anche: L’APPELLO DI CONTE: “SE CONTINUIAMO COSÍ A FINE MESE NON AVREMO ZONE ROSSE”

    Salgono i positivi a Mazzarino, arriva una nuova ordinanza

    Nuovi provvedimenti e ordinanze si susseguono da nord a sud. Uno degli ultimi è stato preso in Sicilia, dove il sindaco di Mazzarino, Vincenzo Marino ha comunicato che sono arrivati a 130 i casi totali in città. Inoltre, come si legge su giornalenisseno.com, lo stesso sindaco ricorda di aderire allo screening della popolazione scolastica che si terrà sabato 28 novembre con obiettivo scuole primarie e superiori. Proprio per far fronte all’emergenza coronavirus, il sindaco Marino ha emanato una nuova ordinanza che si aggiunge alla precedenti e questa prevede nuove chiusure e divieti. Secondo tale ordinanza è prevista la chiusura totale delle ville e villette e inoltre non potranno essere utilizzate le panchine. Resta poi in vigore il divieto di stazionamento nelle pubbliche vie dalle ore 16 alle ore 6. Inoltre, sono state messe in atto restrizioni anche per le messe e i mercati. Leggi anche: NUOVO ANNUNCIO DEL PREMIER CONTE, ECCO LE SUE PAROLE

    Nuova ordinanza di Speranza, “stop agli allevamenti di visoni”

    Giorni fa il Ministro Speranza, come riporta repubblica.it, ha firmato un’ordinanza volta a bloccare gli allevamenti di visoni su tutto il territorio italiano almeno fino all’inizio del nuovo anno, ovvero tutto febbraio 2021. Questa misura aggiunge quindi infezione da Sars Cov-2 nei visoni d’allevamento all’elenco delle malattie infettive e diffusive degli animali soggette quindi a provvedimenti sanitari stando a quanto riporta il regolamento di polizia veterinaria. Queste alcune delle misure che prevede l’ordinanza in questione: “in caso di sospetto di infezione, le autorità locali competenti dispongono il sequestro dell’allevamento, il blocco della movimentazione di animali, liquami, veicoli, attrezzature e l’avvio di una indagine epidemiologica. In caso di conferma della malattia, i visoni dell’allevamento sono sottoposti ad abbattimento”. Soltanto dal mese di marzo 2021 potrebbe variare la situazione in questo settore ma al momento è in atto il blocco. Leggi anche: FIRMATA NUOVA ORDINANZA, BUDDUSO’ VA IN “LOCKDOWN”

  • Si attendono nuove manovre del Governo

    Si attende nei prossimi giorni un nuovo Dpcm con il quale alcune regioni potrebbero variare il loro colore. Ancora circa una settimana di attesa o poco meno ma di giorno in giorno emergono nuove dichiarazioni del Premier o del Governo. Di seguito riportiamo il quotidiano aggiornamento sui contagi relativo però alla giornata di ieri.

  • Bollettino della Protezione Civile di ieri

    Nella giornata di oggi, in Italia, sono stati registrati 22.930 nuovi casi di Coronavirus su 148.945 tamponi effettuati. Sono 630 i decessi. Aumentano di 418 i ricoverati con sintomi, ora 34.697; in aumento di 9 unità le terapie intensive, in totale 3.810. Le regioni Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna sono state quelle con i maggiori incrementi quotidiani.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: