Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 19 Marzo
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, Speranza: “variante del virus più rapida ma non più pericolosa”. Le importanti dichiarazioni

Coronavirus, Speranza avvisa che la variante del virus è più rapida ma non più pericolosa, ecco le sue parole

Coronavirus, Speranza: “variante del virus più rapida ma non più pericolosa”. Le importanti dichiarazioni
Covid-19, nuove dichiarazioni di Speranza (Foto Youtube)
1 di 3
  • Coronavirus, Natale tra restrizioni e coprifuoco

    Emergenza COVID-19 in Italia ed anche sotto Natale proseguiranno giornate rosse dove saranno presenti severe restrizioni alternate a giornate arancioni. Nel frattempo si susseguono nuove ordinanze e divieti, una delle ultime è stata emanata da Zaia e sarà in vigore dalla giornata di domani fino al 6 gennaio 2021 in Veneto. Non solo, spaventa anche la variante del COVID-19, “il nuovo virus” che sembrerebbe essere molto più veloce ma non più letale. Su questo discorso è intervenuto anche Speranza, rilasciando importanti dichiarazioni. Di seguito vediamo quanto affermato dal ministro della salute. Leggi anche: NUOVE MISURE RESTRITTIVE, DIVIETI DI SPOSTAMENTI DALLA LOMBARDIA DA OGGI 

    Variante COVID-19:più veloce ma non più letale

    “Sappiamo che il ‘nuovo’ virus è piu veloce, ma non sembra fare maggiori danni sugli individui anche se un virus più veloce aumenta il numero dei contagiati. Queste, come riportato da agi.it, sono state le parole di Speranza ospite di Lucia Annunziata su Rai 3. Inoltre, dalle prime informazioni sembrerebbe che il vaccino possa funzionare bene anche su questa variante, quindi al momento anche se c’è una certa preoccupazione nessun allarmismo. “Inizieremo le vaccinazioni il 27 dicembre, stiamo preparando la macchina. Noi partiremo comunque e lavoreremo per essere il più veloci possibile. Ma bisogna evitare una recrudescenza a gennaio e a febbraio. Inoltre saranno bloccati tuti i voli da e per l’Inghilterra, è una misura precauzionale e serve in attesa di informazioni più solide. Leggi anche: NUOVE REGOLE PER NATALE, ECCO COSA CAMBIA

    Coronavirus: Conte, rinascita con il Recovery Fund

    Nel frattempo si pensa al nuovo anno e sono pronte alcune misure che secondo il premier Conte aiuteranno a realizzare la rinascita per il nostro paese. Sono importanti e in un certo senso ottimistiche le dichiarazioni rilasciate da Conte. “Tutti ci dicono che la pandemia avrà pesanti conseguenze anche l’anno prossimo, se non anche nel 2022”. Questo è quanto ha affermato il premier Giuseppe Conte come riportato da ansa.it, all’evento “Nuovo bilancio e Next Generation Eu: un piano europeo per far ripartire l’Italia”. Il premier ha sottolineato inoltre come il piano Recovery Fund per far ripartire l’Italia sia in dirittura d’arrivo. “Ci stiamo orientando per un ‘vaccino day’ europeo entro la fine di questo mese nel quale sarà inaugurato il piano vaccinale”. Si tratta di una importante cosa in vista del nuovo anno che aiuterà a fronteggiare le gravi conseguenze della pandemia. Nei prossimi giorni torna anche l’autocertificazione, nella pagina successiva vediamo quando bisognerebbe usarla. Leggi anche: DPCM E CENONE DI NATALE, POSSIBILI DEROGHE

    CONTINUA A LEGGERE

  • Quando usare l’autocertificazione durante le festività?

    Torna l’autocertificazione sotto le vacanze di Natale. Ricordiamo infatti che nei giorni rossi è possibile allontanarsi dalla propria abitazione solo per motivi di necessità, lavoro o urgenze. É altresì permesso spostarsi per far ritorno alla propria residenza se ci si trova lontani (muniti anche in questo caso del documento), assistere alle funzioni religiose e praticare attività motoria all’aperto nei pressi del proprio domicilio.

  • “Restrizioni forzate” sotto Natale

    Resta il coprifuoco in tutta Italia dalle 22 alle 5, per il periodo che va dal 4 dicembre al 15 gennaio. Sarà valido anche il 24 e il 31 dicembre, evitando così veglioni e feste. Ulteriori restrizioni per la notte di Capodanno quando il coprifuoco dovrebbe essere esteso fino alle 7 del mattino del primo gennaio. Attenzione però, proprio in queste ore il governo sta decidendo su un ulteriore stretta sotto le festività con chiusure anticipate o se mettere tutta l’Italia in zona rossa.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita attraverso la tesi di laurea sperimentale e un master di "Meteorologia Nautica". I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia