Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 24 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, Toscana, Abruzzo e Campania potrebbero passare da zona gialla a rossa in tre giorni, ecco perché

Coronavirus, Toscana, Abruzzo e Campania potrebbero passare da zona gialla a rossa in tre giorni, ecco perché. I dati sul contagio

Coronavirus, Toscana, Abruzzo e Campania potrebbero passare da zona gialla a rossa in tre giorni, ecco perché
Coronavirus, Toscana, Abruzzo e Campania potrebbero passare da zona gialla a rossa in tre giorni, ecco perché (Foto Youtube)
1 di 3
  • Coronavirus, Toscana, Abruzzo e Campania potrebbero passare da zona gialla a rossa in tre giorni, ecco perché

    Le regioni Toscana, Campania e Abruzzo sono candidate a diventare zona gialla a partire dal 20 dicembre con il nuovo report dell’Istituto Superiore di Sanità. L’ordinanza del ministero della Salute che dovrebbe essere pubblicata entro il 18 dicembre. Poi però con le nuove restrizioni su cui il governo Conte sta discutendo potrebbero tornare in regime di zona rossa dopo qualche giorno. Dal 20 dicembre tutte le regioni potrebbero passare in zona gialla tranne l’Abruzzo, e quindi anche Campania e Toscana che si trovano ancora in regime di zona arancione, come riporta Today.it. Leggi anche: Covid-19, Conte conferma nuove restrizioni a  Natale: ‘Servono misure aggiuntive, non si può vivere le festività seguendo le tradizioni’, le parole del premier

    Il nuovo piano per Natale

    Il presidente della Regione Vincenzo De Luca per il momento ritiene le restrizioni ancora troppo leggere, ma anche la Campania in teoria ha i numeri per tornare in zona gialla. Il governo però si prepara a disporre nuove misure nei prossimi giorni. Il nuovo Dpcm dovrebbe contenere la zona rossa per otto giorni (nei festivi e prefestivi) e pranzi con due congiunti. Il premier ha trovato un compromesso con la sua maggioranza che prevede la zona rossa nei giorni festivi e prefestivi tra il 24 e il 3 gennaio: ovvero nei giorni dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 3 gennaio. Leggi anche: Coronavirus, zona rossa nel Campo Rom di Secondigliano: proroga sino al 19 dicembre, ora è polemica dopo la morte di una ragazza

    Cosa cambierà per i negozi

    Se dovesse entrare in vigore questo nuovo Dpcm significherebbe negozi aperti fino al 23 e dal 28 al 30. Stessa sorte dovrebbe toccare a bar e ristoranti, anche se su questo si sta ancora ragionando. Tutto chiuso invece a Natale, Santo Stefano, Capodanno, Vigilia e 31 dicembre oltre che domenica 27 dicembre e il weekend del 2-3 gennaio. In questi giorni scatterà il lockdown totale. Sarà quindi vietato ogni spostamento anche all’interno del proprio comune salvo che per motivi di necessità (salute, lavoro, fare la spesa, ecc). Leggi anche: NUOVE MISURE RESTRITTIVE IN ARRIVO PER NATALE? 

    CONTINUA A LEGGERE

  • L’altra ipotesi sul tavolo

    Come riporta Corriere.it, sul tavolo c’è anche un’altra ipotesi. Italia  in zona rossa solo il 24, 25, 26, 31 dicembre e l’1 gennaio. Nel resto dei giorni resterebbero le misure previste dalla fascia arancione. Probabilmente però questa è l’ipotesi meno probabile.

  • Coronavirus, il bollettino di ieri

    Sulla base dei dati diffusi dal bollettino del Ministero della Salute, sono 17.572 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia ieri (martedì 14.844), a fronte di 199.489 tamponi giornalieri effettuati, con il tasso di positività che scende all’8,8% (martedì era al 9,1%). Le vittime sono ben 680 in un giorno, mentre le terapie intensive scendono ancora a 2.926 (-77), con 191 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: