Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 24 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus, tre Regioni passano in zona gialla. Ecco cosa cambierà dopo l’ordinanza di Speranza

Coronavirus, domani la nuova ordinanza: Toscana, Campania, Valle d'Aosta e provincia autonoma di Bolzano verso la zona gialla. Cosa cambia? L'Abruzzo dovrà attendere ancora

Coronavirus, tre Regioni passano in zona gialla. Ecco cosa cambierà dopo l’ordinanza di Speranza
Coronavirus, tre Regioni passano in zona gialla. Ecco cosa cambierà dopo l'ordinanza di Speranza - Foto Ansa.it
1 di 3
  • Coronavirus, tre Regioni passano in zona gialla. Ecco cosa cambierà dopo l’ordinanza di Speranza

    Nella giornata di domani, venerdì 18 dicembre, dopo il consueto monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà una nuova ordinanza che porterà altre Regioni in zona gialla: stiamo parlando, come riporta IlSole24Ore.com, di Toscana, Campania e Valle d’Aosta (e provincia autonoma di Bolzano). A partire da domenica, quindi, quasi tutta l’Italia sarà in zona gialla, obiettivo dichiarato da tempo. Leggi anche Coronavirus, Dpcm Natale: Italia zona rossa? Ecco cosa cambierà

    L’Abruzzo dovrà attendere

    Quasi, per l’appunto: l’Abruzzo, infatti, sembra destinato a rimanere ancora in zona arancione, almeno per un’altra settimana. Il caso dell’Abruzzo è particolare: pochi giorni fa, infatti, il governatore Marco Marsilio con un’ordinanza regionale aveva anticipato il passaggio in zona arancione; ordinanza sospesa dal Tar dell’Aquila in seguito al ricorso del Governo. Scalato in zona arancione il 13 dicembre, molto probabilmente l’Abruzzo vedrà la zona gialla solo tra una settimana. Leggi anche Coronavirus, nuova ordinanza: stop agli spostamenti tra Comuni in Veneto. Ecco cosa cambierà da sabato

    Coronavirus, cosa cambia con il passaggio in zona gialla

    Diversi cambiamenti sostanziali per le Regioni che scalano in zona gialla: in Toscana, Campania, Valle d’Aosta e provincia autonoma di Bolzano sarà possibile spostarsi da un comune all’altro, ma anche uscire ed entrare nella Regione. Attualmente chiusi (se non per asporto e consegna a domicilio), in zona gialla potranno riaprire – fino alle 18 – invece i servizi di ristorazione. Resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5. Leggi anche Coronavirus, in Umbria, a Gualdo Tadino, arriva l’ordinanza più restrittiva d’Italia in vista del Natale: ecco cosa prevede

    CONTINUA A LEGGERE

  • Coronavirus, lockdown nei giorni festivi e prefestivi durante il periodo di Natale?

    La zona gialla, comunque, non durerà a lungo: proprio in queste ore, infatti, il Governo è al lavoro sulle misure per le festività natalizie. Molto probabilmente, stando alle ultime indiscrezioni, nei giorni festivi e prefestivi (quindi dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio) l’intero Paese sarà in zona rossa e ci sarà un vero e proprio lockdown per limitare al massimo spostamenti e assembramenti non necessari.

  • Coronavirus in Italia, il bollettino odierno

    Nella giornata di oggi, in Italia, sono stati registrati 18:236 nuovi casi di Coronavirus su 185.320 tamponi effettuati, per un tasso di positività pari al 9,8%. 683 i decessi. 2.855 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di 71 unità. In calo anche il totale dei ricoverati con sintomi, ora 26.427. Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna le Regioni con i maggiori incrementi quotidiani.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascina il mondo dell'informazione e quello della comunicazione. Tra gli argomenti che seguo con maggiore interesse: tutto ciò che riguardala tv. Reality show, talent show senza tralasciare gossip e altri programmi vari. Seguo molto anche tutto ciò che riguarda la tecnologia e mi occupo di natura e scienza

SEGUICI SU: