Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 18 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Covid-19, Conte annuncia: “Mi aspetto che molte regioni che ora sono in zona rossa diventino gialle o arancioni. Domani è una giornata importante…”

Il Presidente del Consiglio ha rilasciato un'intervista al TG5 nella quale ha spiegato cosa potrebbe accadere nelle prossime ore. Ecco le sue parole

Covid-19, Conte annuncia: “Mi aspetto che molte regioni che ora sono in zona rossa diventino gialle o arancioni. Domani è una giornata importante…”
Covid-19, Conte annuncia: "Mi aspetto e molte regioni che ora sono zona rossa diventino gialle o arancioni. Domani è una giornata importante...". Fonte foto: ansa.it
1 di 3
  • Covid-19, possibili misure meno restrittive a Natale

    L’Italia continua a combattere la sua battaglia contro il Covid-19 e, in tal senso, nelle ultime settimane si stanno registrando alcuni risultati incoraggianti: anche se la curva dei contagi continua a salire, lo sta facendo meno velocemente rispetto alle scorse settimane ed anche il numero di ricoveri in ospedale e nei reparti in terapia intensiva sembra essersi stabilizzato. In altre parole, dunque, il Dpcm entrato in vigore lo scorso 6 novembre 2020 inizia a dare i frutti sperati. Se tale trend dovesse essere confermato e, anzi, la curva dei contagi dovesse vivere un ulteriore frenata, allora il Governo potrebbe prendere in considerazione l’introduzione di un nuovo decreto contenente delle misure meno restrittive in vista delle festività natalizie.. COVID-19, IL NUOVO PIANO DEL GOVERNO PER IL NATALE: ECCO TUTTI I DETTAGLI

    Covid-19, Conte annuncia: “Mi aspetto che molte regioni che ora sono zona rossa diventino gialle o arancioni. Domani…”

    In queste ore il Governo sta lavorando alla stesura del nuovo Dpcm che andrà a sostituire quello entrato in vigore lo scorso 6 novembre 2020. Questa sera, nel corso di un’intervista rilasciata al Tg5 – come riportato da “Corriere.it” – il Premier ha rilasciato importanti dichiarazioni: “Domani è una giornata importante, ci sarà l’aggiornamento del monitoraggio e mi aspetto un RT che è arrivato all’1, sarebbe un segnale importante nella riduzione del contagio“. Il Premier, inoltre, si è detto ottimista anche sul fatto che diverse regioni possano cambiare il livello di allerta: “Mi aspetto anche che molte regioni che ora sono rosse diventino arancioni o gialle. Sarebbe un bel segnale“. CORONAVIRUS, IL MINISTRO SPERANZA HA FIRMATO UNA NUOVA ORDINANZA: ECCO COSA PREVEDE

    Covid-19, Speranza annuncia: “Sarò in Parlamento il 2 dicembre per presentare il piano strategico dei vaccini…”

    L’Italia nel frattempo continua a dare battaglia al Covid-19 e dovrà farlo fino a quanto non sarà disponibile il nuovo vaccino. In tal senso, nelle scorse ore è arrivato un annuncio molto importante da parte del Ministro della Salute Roberto Speranza, il quale – nel corso dell’incontro online “La sanità futura tra innovazione e ricerca” – ha speso parole molto importanti e – come riportato da “Repubblica.it” – ha dichiarato: “Io sarò in Parlamento il 2 dicembre per presentare il piano strategico dei vaccini che stiamo costruendo Nella pagina successiva potrete leggere le importanti novità che potrebbero essere contenute nel nuovo Dpcm, tra scuole, spostamenti, negozi e coprifuoco. CORONAVIRUS E SINTOMI: UNO STUDIO SVELA NUOVE “SPIE” DA NON IGNORARE 

    CONTINUA A LEGGERE

  • Covid-19, verso il nuovo Dpcm: le ultime novità su scuole, spostamenti, negozi e coprifuoco

    In queste ore il Governo sta lavorando al nuovo Dpcm, visto che quello entrato in vigore lo scorso 6 novembre 2020 scadrà il prossimo 3 dicembre. In tal senso, nelle ultime ore – come riportato da “IlSole24ore.com” – sembra che si stia andando verso negozi che potrebbero restare aperti anche la sera, con il coprifuoco che sarebbe spostato alle 23:00 o alle 24:00. La linea dura del Governo, però, riguarderebbe gli spostamenti tra Regioni, compresi quelli relativi ai parenti stretti che sognano cene e veglioni insieme ai familiari. Per quanto riguarda le scuole in presenza, invece, si stanno aprendo degli spiragli, con gli studenti che potrebbero tornare in aula già il prossimo 9 dicembre. Nella pagina successiva potrete leggere l’ultimo bollettino diffuso dalla Protezione Civile.

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 26 novembre 2020

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di oggi, giovedì 26 novembre 2020, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 795.845. Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 52.850 (+822 rispetto a ieri), mentre i guariti/dimessi 661.180 (+24.031). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano essere 3.846 (-2). In generale, il totale dei casi è di 1.509.875 (+29.003 rispetto a ieri).

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: