Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 24 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Covid-19, Conte conferma nuove restrizioni a  Natale: ‘Servono misure aggiuntive, non si può vivere le festività seguendo le tradizioni’, le parole del premier

Covid-19, Conte conferma nuove restrizioni a  Natale: 'Servono misure aggiuntive, non si può vivere le festività seguendo le tradizioni', le parole del premier. I dati sul contagio

Covid-19, Conte conferma nuove restrizioni a  Natale: ‘Servono misure aggiuntive, non si può vivere le festività seguendo le tradizioni’, le parole del premier
Covid-19, Conte rilascia importanti dichiarazioni (Foto Youtube)
1 di 3
  • Covid-19, Conte conferma nuove restrizioni a  Natale: ‘Servono misure aggiuntive, non si può vivere le festività seguendo le tradizioni’, le parole del premier

    Giuseppe Conte ha confermato che a Natale che arriverà una nuova stretta: “Servono misure aggiuntive. C’è tanta voglia di vivere le festività secondo tradizioni, ma questo ora non è possibile e occorre qualche intervento aggiuntivo”, come riporta fanpage.it. Durante la registrazione della puntata di Accordi & Disaccordi che andrà in onda stasera su Canale 9, Conte ha spiegato che si sta lavorando  per cercare di rinforzare il piano natalizio. Gli esperti del Cts hanno consigliato misure aggiuntive per scongiurare la terza ondata. Leggi anche: Coronavirus, zona rossa nel Campo Rom di Secondigliano: proroga sino al 19 dicembre, ora è polemica dopo la morte di una ragazza

    Verrà rinforzato il piano natalizio

    Il governo ha intenzione di rinforzare il piano natalizio. Le misure stanno funzionando fin qui ma preoccupano le situazioni di assembramenti dei giorni scorsi. L’Rt sotto l’1 fa bene sperare, però gli assembramenti degli scorsi giorni hanno destato preoccupazione. C’è voglia di vivere le festività secondo tradizioni, ma questo ora non è possibile e occorre qualche intervento aggiuntivo, ha spiegato il premier. A preoccupare Conte è anche l’alto rapporto tra malati e decessi. Leggi anche: NUOVE MISURE RESTRITTIVE IN ARRIVO PER NATALE? 

    Preoccupano i decessi

    Conte è preoccupato anche dai troppi decessi. Ha consultato medici ed esperti e non c’è una sola risposta, ma avendo tanti anziani sono più a rischio. I fattori sono tanti ed è difficile individuare la ragione. In merito al tema scuola, l’obiettivo del presidente del Consiglio è quello di tornare in classe in presenza il 7 gennaio. Il governo ha organizzato dei tavoli con i prefetti per cercare di incrociare i dati dei trasporti e degli orari di entrata e uscita per evitare degli orari di punta. Non sarà semplice. Leggi anche: EMILIANO, TUTTA ITALIA ZONA ROSSA

    CONTINUA A LEGGERE

  • Ci sarà una terza ondata?

    Sulla terza ondata Conte riporta ciò che dicono gli esperti: “Non c’è certezza della terza ondata, ma c’è probabilità. E allora in caso di pericolo bisogna agire con la massima precauzione”. Durante la puntata si parlerà anche del vaccino anti-Covid:

  • Coronavirus, il bollettino di ieri

    Sulla base dei dati diffusi dal bollettino del Ministero della Salute, sono 17.572 i nuovi contagi di Covid-19 in Italia ieri (martedì 14.844), a fronte di 199.489 tamponi giornalieri effettuati, con il tasso di positività che scende all’8,8% (martedì era al 9,1%). Le vittime sono ben 680 in un giorno, mentre le terapie intensive scendono ancora a 2.926 (-77), con 191 nuovi ingressi nelle ultime 24 ore.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: