Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 20 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Covid 19 e scuola, la circolare del ministero alle scuole superiori: “L’ingresso alle 9 del mattino solo in situazioni critiche”

Covid 19 e scuola, la circolare del ministero alle scuole superiori: "L'ingresso alle 9 del mattino solo in situazioni critiche". I dettagli

Covid 19 e scuola, la circolare del ministero alle scuole superiori: “L’ingresso alle 9 del mattino solo in situazioni critiche”
Foto PixaBay
1 di 2
  • Covid 19 e scuola, la circolare del ministero alle scuole superiori: “L’ingresso alle 9 del mattino solo in situazioni critiche”

    Una nota del Ministero dell’Istruzione ha chiarito che l’ingresso alle 9 per le scuole superiori “sarà valido solo in casi eccezionali e debitamente deliberato dai vari comitati regionali per l’emergenza Covid-19”. Per il primo ciclo le attività didattiche si svolgono in presenza, come riporta huffingtonpost.it. Per quanto riguarda il secondo ciclo, invece, le istituzioni scolastiche saranno chiamate ad adottare ulteriori modalità per l’accesso nelle scuole soltanto in caso di situazioni di criticità. Leggi anche: Coronavirus, Conte: “La situazione è differente rispetto alla prima ondata ed ora la strategia è diversa…”

    Possibile utilizzo di turni pomeridiani

    In situazioni critiche quindi possono essere rimodulati gli orari di ingresso e uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani. La circolare ribadisce che le “situazioni critiche e di particolare rischio”, rappresentate da autorità sanitarie ed enti locali, sono le sole che giustificano una eventuale revisione di quanto già stabilito, anche con riferimento all’ingresso posticipato alle ore 9.00, che deve essere disposto unicamente qualora ricorrano le condizioni che sono state descritte sopra. CORONAVIRUS, TORNA L’AUTOCERTIFICAZIONE: ECCO DOVE E QUANDO

    Didattica digitale complementare a quella in presenza

    La didattica digitale integrata è complementare alla didattica in presenza, come ribadisce il ministero. Il Piano Scuola ha previsto l’esigenza di tutelare le specifiche situazioni degli alunni con disabilità o con altri bisogni educativi speciali. L’attività lavorativa, didattica o amministrativa, salvo i casi di “quarantena”, può continuare a svolgersi in presenza, conclude la nota. Nella pagina successiva potrete trovare il bollettino aggiornato sui contagi in Italia.  CORONAVIRUS, CONTE ANNUNCIA IMPORTANTI NOVITÀ SUL VACCINO. ECCO LE SUE PAROLE 

    CONTINUA A LEGGERE

  • Coronavirus, dati aggiornati in Italia al 20 ottobre 2020

    Sulla base dei dati diffusi dalla Protezione Civile nella giornata di ieri, martedì 20 ottobre 2020, in Italia i casi di persone attualmente contagiate da Coronavirus risultano essere 144.737. Le persone decedute dall’inizio dell’epidemia sono 36.705 (+89 rispetto a lunedì), mentre i guariti/dimessi 255.005 (+2.046). Le persone ricoverate in terapia intensiva, invece, risultano 870 (+73). In generale, il totale dei casi è di 434.449  (+10.874 rispetto a lunedì).

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

SEGUICI SU: