NanoPress

Dall’uso dello smartphone si può fare diagnosi della depressione: incredibile scoperta negli USA

Pubblicato da

Segnala
  • Smartphone e depressione: un legame importante, ecco il perchè

    Dallo smartphone alla depressione

    Dallo smartphone alla depressione. Fonte foto: forexinfo.com

    Incredibile ma vero: l’utilizzo eccessivo dello smartphone può rivelare un vero e proprio stato di insoddisfazione permanente e dunque di una vera e propria forma di depressione, la malattia subdola e perfida, la quale spesso ce la ritroviamo dentro senza nemmeno riconoscerla. La scoperta è di alcuni ricercatori americani, i quali hanno vagliato una serie di parametri in grado di definire quando la quantità di tempo trascorso davanti lo schermo assume contorni psichiatrici e va a denotare la presenza di turbamenti interiori persistenti. la depressione è cosi subdola che talvolta si fa fatica a comprendere i sintomi che la caratterizzano. Però, pare che la tecnologia oggi possa aiutarci in tal senso nella diagnosi della depressione: una delle caratteristiche comportamentali tradizionalmente attribuite ai soggetti depressi è l’apatia che spinge le persone affette da disturbi dell’umore a perdere interesse verso le comuni interazioni sociali.

  • Non resta dunque che fare affidamento sullo smartphone per diagnosticare la depressione: e i primi test sarebbero già positivi. Secondo lo studio chi trascorre più di 68 minuti al giorno in compagnia del proprio smartphone e a rifuggire gli spostamenti effettuati fuori dalle maura di casa è probabilmente sofferente di depressione.


info@centrometeoitaliano.it

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter