Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 15 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Dieta lipofidica: la soluzione drastica per perdere fino a 30 kg in 4 mesi

Dieta lipofidica
Dieta lipofidica, dimagrire fino a 30 chili in pochi mesiTime to lose weight
1 di 3
  • La dieta lipofidica è un regime alimentare che permette un sensibile dimagrimento accelerando il metabolismo. Il regime alimentare necessita della stretta osservazione di un medico

    Dieta lipofidica

    Dieta lipofidica, dimagrire fino a 30 chili in pochi mesi

    Dieta lipofidica, dimagrire fino a 30 chili in pochi mesi

    Prima di esporre in cosa consista la dieta lipofidica, è doveroso precisare che tale regime alimentare, come tutti quelli che comportano un forte impatto sull’organismo umano, necessita di una stretta osservazione da parte di uno specialista. L’articolo che segue ha scopo puramente divulgativo, senza alcun intento medico.

    Il sistema alimentare della dieta lipofidica

    La dieta lipofidica consiste in un sistema nutritivo che consente di perdere fino a 30 chili in soli 4 mesi. Si tratta dunque di una soluzione drastica e che non deve essere seguita per periodi prolungati. Le basi sono costituite dall’eliminazione di alcuni alimenti e dalla conseguente accelerazione del metabolismo. Inoltre, il regime prevede che alcuni alimenti siano preparati secondo specifiche modalità.

    Addio alimenti processati

    La dieta lipofidica elimina dall’alimentazione tutti i cibi processati, vale a dire, quelli lavorati e quindi confezionati e destinati a una lunga conservazione. In loro sostituzione, è previsto l’utilizzo di alimenti naturali. Addio, dunque, ai cibi in scatola o in barattolo e quelli contenenti dolcificanti e dosi eccessive di sale.

  • Prima fase: adattamento

    La prima fase della dieta dura circa 4 mesi ed è considerata la più ostica, poiché il fisico ha bisogno di adattarsi al nuovo sistema nutritivo. Si tratta di un sistema rigido, che prevede che si mangi ogni due ore esatte, con un margine di flessibilità ridotto. Occorre optare per una cucina leggera, al vapore o alla griglia, gestendo al meglio le dosi per non soffrire la fame. Durante il periodo, il metabolismo impara a bruciare le calorie più rapidamente.

    Seconda fase: mantenimento

    Passati 4 mesi, è possibile che il corpo abbia perso tra i 20 e i 30 chili: inizia la fase di mantenimento. In tal caso, la cosa migliore da fare è consultarsi con uno specialista e definire un programma personalizzato, che integri anche l’attività sportiva.

    Cosa evitare

    Oltre agli alimenti ricchi di conservanti, la dieta lipofidica esclude dal proprio sistema alimentare una vasta quantità di prodotti: alcol, zucchero, aceto, ma anche gli insaccati e il salmone, ricchi di troppe proteine. Bandita anche a frutta con alte concentrazioni di zuccheri, quali l’ananas, meloni e banane; tra gli ortaggi, depennare cavolfiori, carote, melanzane e cetrioli.

    Fonte: vivierepiusani.it

  • Alimenti consigliati

    Tra gli alimenti consentiti ci sono le carni bianche e rosse, così come il pesce, ma solo se preparati al vapore, alla griglia o bolliti e senza l’aggiunta di condimenti grassi. Tra le verdure, consigliate soprattutto quelle ricche di fibre. Ok anche l’albume d’uovo e i latticini senza lattosio.

    Fonte: chedonna.it

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: