NanoPress

Dieta Okinawa, il regime alimentare giapponese che garantisce salute e longevità. Come funziona?

  • La Dieta Okinawa si basa sui principi alimentari seguiti da uno dei popoli giapponesi più longevi al mondo.

    Ecco quali sono gli alimenti base della dieta Okinawa

    Dieta Okinawa, il regime alimentare giapponese che garantisce salute e longevità. Come funziona?

    La dieta Okinawa è stata studiata di recente da tantissimi nutrizionisti e scienziati che hanno voluto approfondire il regime alimentare che trae proprio il nome dall’isola giapponese dove vive uno dei popoli più longevi della terra. Pare che lo stile di vita adottato dagli abitanti di questo arcipelago, aumenti le speranze di vita.

    Attraverso lo studio del loro regime alimentare sono state studiate delle apposite diete per perdere peso ma anche ritardare l’invecchiamento. Si può parlare di una vera e propria filosofia alimentare che prevede una dieta povera di grassi e ipocalorica. Per selezionare gli alimenti da ingerire gli abitanti di Okinawa calcolano la densità energetica degli alimenti, cioè il valore calorico di 100 grammi di un alimento.

    Quelli a bassa densità non superano le 75 calorie per 100 grammi e quelli con la più alta densità superano abbondantemente le 350 calorie per 100 grammi. Per questa ragione la loro dieta si basa sul consumo di tè, cetrioli, arance, mele, alghe, zucchine, yogurt oppure patate, pesce, riso, pollame, pasta e legumi. Nella loro dieta viene ridotto di molto il consumo di pesce dall’alto contenuto di grassi come il salmone. Viene limitata la presenza di pane, carne rossa, frutta secca, pizza, biscotti, noci, cioccolata, burro e olio. Cosi facendo la loro dieta non supera mai le mille calorie giornaliere, inducendo il consumo solo di cibi leggeri e sani.

    Va detto che è elevatissima la percentuale di abitanti di Okinawa che supera i 100 anni di età. Questo è dovuto all’assunzione di alimenti che aiutano a combattere l’invecchiamento cellulare, il diabete, la pressione alta e i disturbi cardiovascolari. [….]

  • Previsioni meteo 1-2 febbraio 2018

    Clicca qui per le previsioni meteo della tua città

    A cura di Marco Antonio Tringali

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter