Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 22 Marzo
Scarica la nostra app
Segnala

Quanto amianto c’è nelle nostre case? I numeri shock

di

centro meteo italiano
1 di 3
  • Secondo le stime dell’Ispesl in Italia ci sono milioni di metri quadri di amianto. Ecco come riconoscerlo e intervenire

    Quanto amianto c’è nelle nostre case?

    Quanto amianto c’è nelle nostre case?

    Quanto amianto c’è nelle nostre case? – Nonostante sia fuorilegge da oltre vent’anni, la sua presenza, anche nelle nostre case, è ancora molto alta e il rischio per la salute ancora tremendamente attuale. Si tratta dell’amianto, un minerale presente in ampie zone della superficie terrestre, all’interno di rocce di natura fibrosa. Grazie alle sue spiccate proprietà di isolante termico e acustico, nel recente passato trovò larghissimo impiego sia nell’edilizia che nell’industria.  Le stime, dell’ispesl, l’Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza del lavoro, ipotizzano milioni di metri quadri di lastre di copertura in cemento e amianto e e altrettanti di superfici rivestite con amianto spruzzato.[…]

  • Per capirci tutto l’amianto presente nel nostro Paese potrebbe coprire la distanza che intercorre tra Brescia e Milano per una larghezza di dieci chilometri. E non è tutto, mancano ancora all’appello centinaia di chilometri di tubazioni coibentate con gesso e amianto estremamente presenti negli edifici costruiti prima del 1992, anno in cui l’amianto fu dichiarato fuorilegge. C’è di più: sono ancora in piena attività in molte zone d’Italia, e soprattutto lungo la catena degli Appennini, numerosi siti che estraggono ofioliti. Si tratta di rocce che contengono al loro interno fibre di amianto. Queste pietre vengono ancor lavorate e utilizzate per realizzare vialetti per giardini nelle abitazioni private; muriccioli oppure acciottolati per le ferrovie e per i sottofondi stradali. Ne esistono due forme: quello compatto che è meno pericoloso e poi c’è quello friabile che è molto più pericoloso perché è facilmente inalabile. Come fare a capire se negli edifici in cui viviamo c’è amianto?[…]

  • Negli edifici occorre ricercarne la presenza soltanto se sono stati costruiti prima del 1992, anno della messa al bando del suo commercio. Gli organismi preposti al controllo degli stabili sono la ASL e l’ARPA. Se avete il dubbio che nella vostra abitazione rivolgetevi a questi organi. Per la bonifica, poi, ci si dovrà rivolgere a ditte specializzate.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia