Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Sabato 4 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

Smartphone in bagno, è allarme: diverse vittime negli ultimi mesi. Come evitare i rischi

Smartphone in bagno, è allarme in Francia: 4 persone morte in 4 mesi. L'appello del padre di una 15enne che ha perso la vita pochi giorni fa. Come correre ai ripari?

Smartphone in bagno, è allarme in Francia
Smartphone in bagno, diverse vittime in Francia negli ultimi mesi - Foto Pixabay
1 di 3
  • Smartphone in bagno, è allarme: diverse vittime negli ultimi mesi. Come evitare i rischi

    La morte di Tiffen (la quarta simile in pochi mesi), una quindicenne che nella giornata di domenica ha perso la vita a Marsiglia mentre usava lo smartphone in bagno, ha – come si legge su Ilmessaggero.it, riportato l’argomento al centro della discussione. 

    L’appello ai produttori di smartphone

    A trovare la giovane senza vita è stato Serge, il padre: l’uomo l’ha portata al pronto soccorso ma non c’è stato nulla da fare. Ai microfoni di BFM-TV ha poi dichiarato quanto segue: “I bambini vivono col telefono 24 ore su 24, troveranno sempre un pretesto per entrare in bagno con lo smartphone”. L’uomo si è quindi appellato ai produttori, chiedendogli di creare telefoni i cui caricatori siano in grado di staccare automaticamente quando entrano in contatto con l’acqua.

    Smartphone in bagno, 4 vittime in 4 mesi

    Secondo Serge, il moltiplicarsi dei caricatori non ufficiali, quelli che non rispettano tutte le norme di sicurezza, aumentano i rischi letali. Non è chiaro, comunque, se l’impianto elettrico della casa di Marsiglia in cui la ragazza ha perso la vita fosse a norma, con il dispositivo di sicurezza di messa a terra. Quattro persone sono decedute in Francia, negli ultimi 4 mesi, in circostanze simili a quelle di Tiffen: tra queste Nabia, di 9 anni, a dicembre.

    Quali sono i rischi che si corrono nell’usare spesso lo smartphone? Le parole dell’esperta e tutte le precauzioni da prendere

  • Casi in aumento in diversi Paesi, come correre ai ripari?

    Casi del genere, purtroppo, sono in aumento non solo in Francia: secondo France 3, infatti, negli ultimi anni sono aumentati anche in Paesi come Russia, Gran Bretagna o Stati Uniti. Anche in Belgio c’è stato un caso nel 2018. Secondo Damien Ernst, professore di elettromagnetica dell’Università di Liegi, importante è far verificare l’impianto elettrico: bisogna assicurarsi che ci siano delle prese a terra. 

  • Tiffen, la giovane che ha perso la vita in Francia pochi giorni fa

    Tiffen, 15 anni, è morta pochi giorni fa folgorata nella vasca dopo che il cellulare le è scappato dalle mani, finendo in acqua. È accaduto in Francia domenica: il padre, che ha poi lanciato l’allarme sui rischi legati a questi comportamenti spesso sottovalutati ma comunque molto pericolosi, l’ha accompagnata all’ospedale di Timone ma per la giovane non c’è stato nulla da fare. 

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascina il mondo dell'informazione e quello della comunicazione. Tra gli argomenti che seguo con maggiore interesse: tutto ciò che riguardala tv. Reality show, talent show senza tralasciare gossip e altri programmi vari. Seguo molto anche tutto ciò che riguarda la tecnologia e mi occupo di natura e scienza

SEGUICI SU: