Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 24 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Super Green pass: come funziona e quando potrebbe entrare in vigore

Cos'è il Super Green pass auspicato da Walter Ricciardi in vista delle festività natalizie e come funziona

Super Green pass: come funziona e quando potrebbe entrare in vigore
Green Pass, immagine di repertorio. Fonte foto: ansa.it ANSA/LUCA ZENNARO
1 di 2
  • Super Green pass: come funziona e quando potrebbe entrare in vigore

    Sono giorni, se non settimane, che si parla di modifica del Green Pass con riferimento all’uso o meno dei tamponi e alla sua durata, 12 mesi sembrano essere troppo lunghi, visto che la doppia dose pare conferisca un alto grado di immunità fino a sei mesi circa dopo la seconda dose. Poiché si prevede che la diffusione del virus Covid-19 possa intensificarsi in prossimità delle festività natalizie, spunta l’ipotesi dell’introduzione di un Super Green Pass. A questo punto, ci si chiede di cosa si tratta. NUOVO VACCINO IN FASE DI APPROVAZIONE, ECCO QUALE

    Come funziona il Super Green pass

    Come sottolineato dalla testata online il Giornale, si tratta pur sempre di un’ipotesi, quindi nulla di certo. Ciò che si sa, è che deriva da un’idea di Walter Ricciardi che ha spiegato come funziona e perché potrebbe diventare necessario. Il Green pass per come lo conosciamo, potrebbe avere i giorni contati. In vista del Natale si prevede un aumento dei contagi che è già in corso, pertanto, l’intenzione del governo è di aumentare i controlli per limitare la diffusione del virus e al fine di non essere costretto ad adottare provvedimenti di restrizione, come le chiusure o dei lockdown locali che danneggerebbero le attività commerciali.

    Il consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, Walter Ricciardi, ha rilasciato un’intervista a Il Foglio in cui sottolinea la vulnerabilità del Green pass attuale. Per questo motivo c’è bisogno di una nuova versione del certificato verde più efficace: il Super Green pass. La certificazione verde dovrebbe essere modificata, in quanto non controlla più in modo efficace la circolazione del coronavirus in quanto i tamponi antigienici consegnano un 30% di falsi negativi. Ciò consentirebbe la libera circolazione di eventuali soggetti positivi non segnalati come tali dai tamponi, che rischiano di contagiare altre persone, soprattutto quelle facenti parte delle categorie più fragili.

    Il Super Green Pass sarebbe ottenuto solo da soggetti vaccinati con due o tre dosi, escludendo chi utilizza il tampone per recarsi nei luoghi di lavoro o nei ristoranti e locali vari, come il cinema, il teatro o gli stadi, dove c’è spesso un assembramento di persone. Una misura del genere, impedirebbe ai non vaccinati di circolare liberamente, limitando il rischio di contagiare altri soggetti. Il lockdown non è contemplato in Italia, così come anche l’obbligo vaccinale, per cui il Super Green pass potrebbe costituire l’unica misura necessaria e attuabile per contrastare la diffusione del virus. NOVITÁ SULLA PILLOLA ANTI COVID: ECCO DI CHE SI TRATTA

    Le terze dosi e l’immunità di gregge

    Intanto, circa 3.000.000 di terze dosi sono state inoculate al personale sanitario, agli over 60, agli ospiti delle RSA, ai fragili. Ma si tratta di un numero troppo piccolo per costituire un’ancora di salvataggio, ma in ogni caso, è necessario aumentare la somministrazione della dose booster per avere una maggiore immunità, soprattutto in virtù del fatto che dopo sei mesi dall’ultima dose ricevuta, gli anticorpi tendono ad essere molto bassi. Con l’arrivo delle varianti Delta e Plus, la situazione è cambiata, e l’immunità di gregge potrebbe dirsi raggiunta se fosse vaccinato almeno il 95% della popolazione, un traguardo che difficilmente sarà raggiunto visto la ritrosia al vaccino da parte di una parte della cittadinanza. RESTRIZIONI A NATALE IN ITALIA? IL PIANO DEL GOVERNO

    CONTINUA A LEGGERE…

  • La previsione per Natale di Ricciardi

    Il consulente del ministro della Salute Speranza, Walter Ricciardi, è convinto che non sarà un Natale sereno e sarà controllato rispettando il distanziamento sociale, l’utilizzo delle mascherine, proseguendo la campagna di vaccinazione, tuttavia, con minori restrizioni rispetto all’anno scorso. Pensare che la pandemia sia passata, sarebbe un errore. Vedremo se e quando il governo deciderà di attuare il Super Green pass come auspica Walter Ricciardi.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da anni notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia