NanoPress

Mare di Scozia, forte scossa di terremoto magnitudo 7.6, possibilità di onde anomale

Pubblicato da Fabio Diferdinando

Segnala

Forte scossa di terremoto avvenuta nel Mare di Scozia, tra l’Antartide e l’Argentina

Una forte scossa di terremoto è stata registrata nel mare di Scozia, in quella estrema parte sud del mondo che si trova tra Antartide e Argentina, la magnitudo registrata dai vari istituti sismologici mondiali oscilla tra 7.6 e 7.8, il nostro ente nazionale Ingv la classifica anche lei a 7.8, dopo un’attenta rivalutazione. La profondità dell’evento è stata fissata a circa 10 chilometri di profondità e non si esclude l’arrivo di onde anomale nelle zone caraibiche situate a qualche centinaio di chilometri. Lo Tsunami Pacific Center, dopo aver valutato l’impatto e guardato la storicità sismica di quei luoghi ha escluse Tsunami con onde elevate, per via della distanza tra epicentro e isole ma, comunque onde di qualche metro non sono da escludere, le autorità governative dei paesi a rischio sono già all’opera per tutelare la popolazione.

OracasA sinistra vi mostriamo la mappa dell’intensità rilevata dall Istituto Americano USGS, con la propagazione delle onde sismiche fino a dove sono state avvertite. Va ringraziato il fatto che sia avvenuto in zona desertica, l’unica isola coinvolta e’ la base argentina Orcadas, una stazione scientifica in Antartide  tra le isole Laurie. Essendo un centro, conta solo 45 persone ed escludiamo quindi possibilità di danni a persone.

Fabio Diferdinando
fabio.diferdinando@infosismeteo.com

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter