Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Dicembre
Scarica la nostra app

WhatsApp, ecco come rispondere ai messaggi senza toccare lo smartphone

WhatsApp, ecco come rispondere ai messaggi senza toccare lo smartphone
Foto PixaBay
1 di 2
  • WhatsApp, si può rispondere ai messaggi senza toccare lo smartphone: ecco come

    In questo articolo vedremo come rispondere ai messaggi senza toccare lo smartphone. L’applicazione di messaggistica istantanea Whatsapp Messenger conta milioni di utenti nel mondo, la maggior parte dei quali completamente ignara rispetto alla presenza di funzioni e potenzialità della piattaforma che ne semplificano di gran lunga l’esperienza d’uso. Pochi sanno, ad esempio, che si può rispondere ai messaggi ricevuti senza utilizzare la tastiera del dispositivo, nè toccare lo smartphone o il tablet sulla quale è installato l’applicativo. Il procedimento varia a seconda dell’operating system equipaggiato all’interno del device informatico e richiede un minimo di senso pratico nell’utilizzo di dispositivi tech di ultima generazione. L’assistente vocale è la chiave di sol per sfruttare concretamente tale funzione. MILIONI DI SMARTPHONE NON NAVIGHERANNO PIÚ IN INTERNET NEL 2021: ECCO PERCHÉ

    L’assistente vocale su Android

    Rispondere ai messaggi di Whatsapp sui dispositivi Android è molto semplice, soprattutto se si chiama in causa l’interattività tramite l’assistente vocale. Dopo aver configurato correttamente la voce guida presente in tutte le lingue dell’UE e non solo ed equipaggiata sull’operating system che fa capo al colosso americano Google, è possibile chiedere allo smartphone di inviare un messaggio sulla piattaforma di messaggistica, introducendo la funzionalità tramite il canonico “Ok, Google”. Prima di procedere con l’invio del testo alla persona desiderata occorre accertarsi che il destinatario sia presente in rubrica e che l’assistente vocale sia configurato in modo adeguato. Bisogna prima dire a Google di aprire l’applicazione e, successivamente, dettare il testo del messaggio, per poi inviarlo al contatto di riferimento. WHATSAPP, ARRIVANO I MESSAGGI A TEMPO: ECCO COME FUNZIONA

    Siri e l’interazione messenger per gli utenti IOS

    Siri è invece l’assistente vocale per eccellenza che la stragrande maggioranza degli utenti Apple utilizza senza particolari problemi. L’esperienza di interazione tra la funzione vocale IOS e l’applicazione di messaggistica istantanea è ancora più avvincente, perché semplificata rispetto al passato. Per rispondere ad un messaggio su Whatsapp senza toccare il dispositivo, basta semplicemente dire a Siri di farlo. In questo modo, la voce guidata chiederà di dettare il testo e successivamente di inviarlo al contatto desiderato. Si possono inviare sia messaggi di testo che file multimediali, quali foto, audio, archivi etc. ECCO IL NUOVO METODO PER BLOCCARE CONTATTI SU WHATSAPP

  • L’importanza della rete dati

    Non bisogna dimenticare che per rendere effettive le funzionalità di entrambi gli assistenti vocali, è indispensabile assicurarsi che lo smartphone, il tablet o il dispositivo elettronico sul quale è installato l’applicativo sia connesso ad internet. Qualora non si disponga di una connessione dati attiva, si può in alternativa utilizzare la modalità wi-fi, tramite una connessione a banda larga che accelera ulteriormente la fattibilità dell’operazione.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: