RISULTATI / Volley, Italia-Serbia: tracollo azzurro! | Brasile-Russia 3-2 Mondiali pallavolo Final Six oggi 26 settembre 2018

Pubblicato da Carmine Orlando

Segnala
  • Final Six Mondiali di pallavolo 2018: segui la cronaca live testuale di Italia-Serbia del 26/09. Il Brasile batte in rimonta la Russia 3-2. Orari e programmazione tv

    Mondiali volley maschile 2018, Italia-Serbia LIVE – Risultato Russia-Brasile

    RISULTATI / Volley, Italia-Serbia: tracollo azzurro! | Brasile-Russia 3-2 Mondiali pallavolo Final Six oggi 26 settembre 2018

    Azzurri irriconoscibili, serbi a livelli altissimi. Si potrebbe riassumere così il primo match del girone J della Final Six. Italia-Serbia 0-3 (15-25, 20-25, 18-25). Il risultato parla chiaro, la squadra di Blengini ha straperso mettendo in campo una difesa ed una ricezione nettamente sottotono, un attacco poco convincente e una qualità nel palleggio decisamente mediocre. Tanti errori al servizio, ma anche i serbi ne hanno commesso molti, la differenza sta nel fatto che loro hanno messo a segno una decina di ace, noi nessuno. Poca idea di squadra, minore agonismo e cattiveria da parte dell’Italia rispetto alla Serbia, ma le prestazione dei singoli hanno avuto ovviamente un peso fondamentale. Juantorena rispetto alle attese, è stato forse il più deludente degli azzurri: assente in difesa, non bene in ricezione, quasi nullo in attacco. Zaytsev ha fatto qualcosa di più ma ha subito troppi muri e ha mostrato lacune nel posizionamento a muro. Non si è visto il Simone Anzani ammirato in questo mondiale di pallavolo maschile 2018, poca opposizione a muro, senza fuori tempo e pochi primi tempi a segno. Meglio Mazzone a muro ma non ha molti palloni giocabili al centro. Deludente la prestazione di Giannelli, impreciso e troppo prevedibile nella distribuzione dei palloni, mai visto a muro. Lanza si è alternato con Maruotti ma la qualità difensiva di entrambi è stata pessima e in attacco l’apporto insufficiente. Serbia perfetta o quasi, implacabile in battuta nonostante i tanti errori, i palloni messi in campo erano di grande qualità e hanno messo l’Italia in forte appresione. Ivovic e Atanasijevic superlativi, la difesa serba è stata impressionante, nessun regalo e concentrazione massima. Attacco superiore che non ha trovato una vera opposizione. La Serbia di stasera è apparsa troppo più forte di questa Italia, ma i veri azzurri non sono quelli di stasera, crollati anche in convinzione e quindi mentalmente, oltre ad essere stati inferiori qualitativamente. Nel prossimo match gli azzurri affrontano la Polonia, venerdì 28 settembre 2018.

    Oggi, mercoledì 26 settembre 2018, parte la terza fase dei Mondiali volley maschile: la Final Six. Due gironi da tre squadre, passano le prime due classificate di ogni gruppo. Pool I: Brasile, Russia, USA. Pool J: Italia, Polonia, Serbia. Gli azzurri sono stati abbastanza fortunati nel sorteggio, se si considera che i russi con cui abbiamo perso nella seconda fase e gli Stati Uniti sono le nazionali più forti fra le sei giunte alla fase finale.

    FINAL SIX VOLLEY: MONDIALI PALLAVOLO MASCHILE 26 SETTEMBRE 2018 – Nel primo match delle ore 17 (Pool I) il Brasile ha battuto in rimonta la Russia al termine di una sfida al cardiopalma: i carioca hanno superato i sovietici per 3-2 (20-25 21-25 25-22 25-23 15-12) conquistando due punti pesanti, un punto invece per la Russia. Alle ore 21.15 si disputa Italia-Serbia: diretta tv su Rai 2 e la cronaca testuale in diretta live qui di seguito. 

    ITALIA-SERBIA RISULTATO LIVE 2° SET (15-25, 20-25, 18-25)

    18-25 Il calvario finisce qui con un attacco vincente di Kovacevic

    18-24 Challenge a favore degli azzurri

    17-24 Mazzone annulla il primo match point con il primo tempo

    16-24 Lanza non trova il tocco avversario

    16-23 Baranowicz tocca a muro e la palla è fuori

    16-22 Atanasijevic superlativo mette fuori tempo il nostro muro

    16-21 Arriva un muro vincente di Mazzone

    15-21 Ivovic finalmente sbaglia

    14-21 Atanasijevic! Non c’è storia

    14-20 Lanza a segno

    13-20 L’Italia al tracollo!

    13-19 Tocco a muro su una schiacciata di Ivovic che sarebbe finita fuori ampiamente

    13-18 Zaytsev a terra!

    12-18 Ace! Osmany guarda la palla che cade a terra

    12-17 Morale a terra, il pubblico ci prova ma non ci crede visto il silenzio precedente

    12-16 Ivovic a segno, non sbaglia mai e lo Zar non si posiziona bene

    12-15 Kovacevic in rete sul servizio

    11-15 Attacco molto stretto di Ivovic

    11-14 Anzani fa invasione ma il punto era perso comunque

    11-13 Servizio out di Atanasijevic

    10-13 Lo Zar non riesce a difendere

    10-12 Diagonale vincenrte di Zaytsev sul palleggio di Baranowicz

    9-12 Maruotti si fa murare da Atanasijevic

    9-11 Lo Zar spara lunga la battuta

    9-10 Se non altro arriva un errore in battuta serbo, poi lo Zar batte bene e i serbi non riescono a ricostruire

    7-10 Attacco in primo tempo fulminante dei serbi, non ci siamo!!!

    7-9 Al centro passa sempre la Serbia

    7-8 A segno Maruotti, ci voleva

    6-8 La difesa serba ha preso tutto e poi ha messo a segno anche il punto

    6-7 Lo Zar subisce un muro e la difesa non copre

    6-6 Attacco alto e vincente della Serbia

    6-5 Finalmente si vede Osmany, in ombra stasera in tutti i fondamentali

    5-5 Giannelli mette in rete la battuta

    5-4 Simone Anzani a segno in primo tempo, in campo per Lanza c’è Maruotti

    4-4 Kovacevic non si mura!

    4-3 Primo tempo vincente di Mazzone

    3-3 Zaytsev e Colaci non si capiscono e regalano il punto

    3-2 Primo tempo avversario murato da Mazzone, settimo muro italiano

    2-2 Secondo errore al servizio serbo

    1-2 Sfiora solo il muro azzurro

    1-1 Attacco out serbo

    0-1 Servizio sul nastro ma la Serbia è fortunata e la palla cade in campo, Mazzone si fa sorprendere

    20-25 Maruotti si fa murare e Juantorena non c’è in copertura, va via anche il 2° set

    20-24 Pauroso l’attacco di Atanasijevic

    20-22 Entra Michele B. e sbaglia la battuta, non deve succedere questo!

    19-21 Zaytsev riesce ad andare a segno, ma dobbiamo e possiamo fare di più con maggiore costanza, da segnalare una difesa strepitosa dei serbi

    18-21 Male ancora in ricezione, Osmany e gli altri faticano e non c’è il solito Colaci ad aiutarci

    18-20 Anzani non si attacca alla rete come dovrebbe, punto serbo

    18-19 Muro vincente dello Zar, ci stiamo riprendendo in questo fondamentale

    17-19 Gli azzurri non si ritrovano e la Serbia non molla il colpo e non concede regali. Intanto va a segno Anzani

    12-15 L’Italia non riesce ad accorciare, subisce troppo e la difesa serba è molto più forte della nostra stasera

    8-11 Muro vincente di Mazzone

    7-11 Se l’Italia non trova difesa e in attacco non morde questa partita avrà poca storia

    7-10 Punto contestato dei serbi, palla un po’ appoggiata forse

    7-9 Invasione dello Zar

    7-8 Osmany tocca a muro e la palla va fuori. Palla out Serbia. Il nastro ci rema contro, ma siamo noi il nemico da battere, prestazione molto sottotono dell’Italia, a prescindere dalla forza avversaria

    5-6 Juantorena trova il mani fuori

    4-6 Colaci e Lanza fanno confusione ed è un altro punto per gli avversari

    4-5 Mazzone sbaglia al servizio, Italia fuori giri o troppo nervosa

    4-4 Attacco out serbo

    3-4 Errore al servizio di Lanza

    3-3 Filippo Lanza mette a segno il secondo punto

    2-3 Primo tempo velocissimo dei serbi che non trovano mai il muro azzurro

    2-2 Zaytsev trova il muro che non contiene

    1-2 Muro vincente di Lanza, ma la Serbia risponde con un primo tempo e un ace

    15-25 Kovacevic mette a segno un ace che chude il set

    15-24 Kovacevic elude Zaytsev a muro

    15-23 Servizio di poco lungo serbo. Sull’azione successiva ci pensa Atanasijevic. Intanto era entrato in campo Maruotti per Lanza. Poi va a segno lo Zar

    13-22 Giannelli in battuta dopo l’errore serbo, il primo tempo dei nostri avversari è implacabile

    12-21 Ancora un ace della Serbia, grossi problemi in ricezione da parte degli azzurri

    12-20 Attacco sulla linea di Kovacevic

    12-19 Osmany si fa murare da Atanasijevic

    12-18 Atanasijevic in lunga linea!

    12-17 Scambio lungo che l’Italia si aggiudica grazie alle mani a muro di Mazzone

    11-17 Fallo di piede e comunque nastro di Lanza in battuta

    11-16 Primo tempo vincente di Anzani dopo due difese estreme dei serbi

    10-16 Ace di Podrascanin, in 4 non si sono capiti, Blengini chiama il time out

    10-15 Primo tempo sbagliato da Mazzone, non molto lucido Giannelli in questo inizio di partita

    10-14 Muro troppo staccato degli azzurri e non è la prima volta che subiscono il punto

    10-13 Grossolano errore in baker dei serbi

    10-13 Anzani serve lungo, troppi errori adesso

    10-12 Atanasijevic serve lungo

    9-12 Lo Zar a segno finlamente, poi arriva una chicca tecnica con mani fuori di Atanasijevic

    7-11 Altro punto con la battuta dei serbi, in ricezione ci si deve svegliare

    7-10 L’Italia si fa sorprendere al centro

    7-9 Ace serbo del n.8 Ivovic che poi sbaglia il servizio successivo

    6-8 Osmany colpisce il nastro su un’alzata non perfetta di Zaytsev

    6-7 Colpisce da banda la Serbia

    6-6 Permane l’equilibrio

    5-6 Si fa murare due volte nella stessa azione Zaytsev, poi l’errore in primo tempo azzurro

    5-5 Lanza mette lunga la battuta

    5-4 Errore in battuta della Serbia, il primo anche per loro

    4-4 Potente l’attacco di Atanasijevic

    4-3 E’ partito bene Lanza che mette a segno un altro punto con il mani fuori

    3-3 Lo Zar è murato malamente

    3-2 Perfetto diagonale di Lanza

    2-2 Errore al servizio di Osmany

    2-1 Muro vincente a 3 azzurro!

    1-1 Bella schiacciata di Atanasijevic

    1-0 Primo punto del match con un attacco vincente di Juantorena!

    21.12 E’ tutto pronto per il primo match della Poll J di Final Six, grande coreografia per gli azzurri!

    VERSO ITALIA-SERBIA, MONDIALI VOLLEY 26/09/2018 – Gli azzurri arrivano a Torino per l’appuntamento con la Final Six, dopo aver ottenuto 7 vittorie su 8 match giocati: l’unica sconfitta, l’Italia l’ha subita contro la Russia (2-3) nella seconda fase, quando era già qualificata. I serbi su 8 partite giocate ne hanno perse 2. Nella prima fase contro gli USA (2-3), nel secondo turno contro la Polonia (0-3). Gli azzurri godono dei favori del pronostico, la SNAI quota 1,50 la vittoria dell’Italia, 2,50 la vittoria della Serbia. Nell’ultimo match disputato, gli azzurri allenati dal CT Blengini hanno battuto l’Olanda 3-1 con le riserv, un grande segnale positivo. Contro la Serbia torneremo a vedere la formazione titolare: Juantorena, Zaytsev, Anzani, Mazzone, Lanza, Giannelli e il libero Colaci. CONTINUA A LEGGERE […]

  • MONDIALI PALLAVOLO MASCHILE 2018, CALENDARIO FINAL SIX: ORARI E PROGRAMMAZIONE TV

    Mercoledì 26 settembre

    • Ore 17.00 Brasile-Russia (I) 3-2 (20-25 21-25 25-22 25-23 15-12)
    • Ore 21.15 Italia-Serbia (J) diretta tv Rai 2

    Giovedì 27 settembre

    • Ore 17.00 Usa-Russia (I) diretta tv Rai 2
    • Ore 20.30 Polonia-Serbia diretta tv su Rai Sport

    Venerdì 28 settembre

    • Ore 17.00 Brasile-USA diretta tv su Rai 2
    • Ore 21.15 Italia-Polonia diretta tv su Rai 2

    CONTINUA A LEGGERE […]

  • PRONOSTICI FINAL SIX, MONDIALI VOLLEY MASCHILE 2018

    L’Italia è la favorita numero 1 del girone J dove figurano anche Serbia e Polonia. Nonostante la sconfitta subita dai serbi contro i polacchi nella 2^ fase, quest’ultima è la squadra che rischia maggiormente l’esclusione dalle semifinali. Nel girone I la Russia è la nazionale favorita, a seguire gli USA, la candidata principale a finire ultima nella Pool I è dunque il Brasile. Se parliamo di vincitrice del mondiale di pallavolo maschile 2018, Italia e Russia sono in prima fila ma il gap degli USA è davvero minimo.

    Cerca qui le previsioni meteo della tua località

    A cura di Carmine Orlando

Iscriviti alla nostra newsletter

Carmine Orlando

Redattore web, classe 1971. Rapito dalla dialettica, avvinto da saggi e manuali di psicologia, affascinato dalla scrittura, di quest’ultima mia passione ne ho fatto una professione, Esperto di sport, dal calcio in primis, pronostici compresi, ai motori tra Sbk, F1 e MotoGP, passando per il tennis, il basket e il volley, fino al ciclismo, lo sci alpino e il nuoto.. Sono appassionato di astrologia e di oroscopi ma anche di scienza e tecnologia, non che di statistiche per le lotterie, tutti argomenti di cui scrivo. Alzo sempre l’asticella dei miei obiettivi, conscio che si può sempre imparare e migliorare. La resa non è contemplata nel mio modus vivendi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter