Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 19 Novembre
Scarica la nostra app

Due forti scosse di terremoto in sequenza avvertite intensamente poco fa: paura tra la popolazione. Ecco le zone colpite dell’Iran

Forte terremoto colpisce l'Iran: parte sud del Paese con numerose scosse, dati ufficiali

Scosse di terremoto poco fa vicino Roma
1 di 4
  • Ancora scosse in Medio Oriente

    Ancora scosse in Medio Oriente, dove la terra sta tremando in maniera ininterrotta da settimane. Sono ormai settimane che l’Iran meridionale sta continuando a tremare in maniera piuttosto intensa, con scosse nettamente percepite dalla popolazione. Questa mattina, sono state moltissime le scosse registrate e in particolare due sono risultate piuttosto intense.

    Terremoto: due forti scosse colpiscono l’Iran

    Come detto, nella mattinata di oggi si sono avute due forti scosse in Iran, la prima di M 5.3 e l’altra di M 4.7, nettamente avvertite soprattutto nella parte sud del Paese, come ormai sta accadendo da settimane. Sembrano non esserci feriti o danni ingenti ma soltanto momenti di paura e la terra sta continuando a tremare ancora in questa zona del Medio Oriente.

    Localizzazione del sisma M 5.3

    Stando a quanto riportato dall’Emsc, il sisma è avvenuto alle ore 8.40 (italiane) ed è stato localizzato a 82 km N of Bandar-e Lengeh, 119 km W di  Bandar ‘Abbās, 225 km N di Dubai. Terremoto ben avvertito per oltre 300 km, soprattutto nella parte meridionale dell’Iran ma anche negli Emirati Arabi Uniti. Momenti di paura nella popolazione in particolare nelle zone prossime all’epicentro, dove numerose sono state le persone che hanno testimoniato sulla potenza del sisma.

  • Altra forte scossa poco fa

    Una nuova forte scossa, M 4.7,  ha colpito il paese poco fa, alle ore 9.37 (italiane). Epicentro molto simile alla scossa precedente. L’Iran è situato al confine fra due placche tettoniche molto attive: la placca arabica e quella euroasiatica. Il punto di separazione tra la placca arabica e quella euroasiatica è lo stretto di Hormuz che bagna le coste meridionali dell’Iran.

  • Scosse in Italia

    Ponendo adesso lo sguardo nella nostra penisola, noteremo come anche da noi continuano a manifestarsi deboli scosse di terremoto. In particolare da segnalare uno sciame sismico, che, soprattutto nella serata di ieri, ha interessato la zona confinale tra Italia e Svizzera, con scosse comprese tra M 2.0 e 2.8. Questa mattina invece, un ultima scossa, M 2.2, è stata registrata in mare a largo delle coste siracusane, ma non avvertita dalla popolazione. Molte altre scosse registrate da nord a sud ma di tipo strumentale e anche in questo caso non avvertite dalla popolazione.

  • Gli altri forti terremoti nel mondo

    Altri forti terremoti nel mondo sono da segnalare ancora una volta nella zona del Pacifico, uno anche superiore al sesto grado nei pressi delle isole Vanuatu. Come sempre vi ricordiamo che all’interno della nostra pagina ‘’Terremoti in Italia e nel Mondo’’, è possibile consultare in diretta l’andamento della sismicità nel territorio italiano e anche in quello mondiale.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: